Richiamati croissant Bauli per possibile salmonella

5 ottobre 2018

Un lotto di croissant a lievitazione naturale di Bauli è stato richiamato dal ministero della Salute a causa di rischio microbiologico: nel prodotto, infatti, è stata rilevata la possibile presenza di salmonella. Il lotto interessato è quello individuato dal codice LA8312BR, composto di croissant con crema al latte del noto marchio e venduto in confezioni da 300 grammi (6 pezzi per 50 grammi ciascuno), con termine minimo di conservazione 30/11/2018. I croissant che vi appartengono sono stati prodotti da Bauli SpA nello stabilimento di via Verdi 31 a Castel d’Azzano, in provincia di Verona.

bauli-salmonella-625876-660x368

Come la stessa azienda precisa, “è stata riscontrata la possibilità di una contaminazione microbiologica. La natura stessa del difetto non permette una immediata verifica analitica. Pertanto, nel massimo rispetto dei nostri consumatori e partner commerciali, stabiliamo in via precauzionale un’attività di ritiro che riguarda esclusivamente il prodotto indicato. Nessun altro prodotto a marchio Bauli è coinvolto”. A scopo precauzionale, quindi, Bauli raccomanda di non consumare il prodotto coinvolto da richiamo, ma di restituirlo prontamente al punto vendita per il ritiro.

I commenti degli utenti