La birra è a rischio estinzione?

23 ottobre 2018

Il cambiamento climatico in atto potrebbe privarci, un giorno, anche di un buon boccale di birra. Siccità e calore, infatti, siccità e calore stanno rovinando le colture di orzo stanno mettendo a dura prova le colture di orzo, ingrediente principale del prodotto brassicolo, e la situazione potrebbe ulteriormente peggiorare nel futuro, portando a un drastico calo della produzione entro il 2099. Lo sostiene uno studio pubblicato sulla rivista Nature Plants, una ricerca elaborata in collaborazione tra l’Università di Pechino e quella della California. Secondo gli scienziati, nei periodi di scarsità d’acqua e di temperature estreme, la produzione di orzo si riduce drasticamente.

orzo

Per capire in che misura, i ricercatori hanno elaborato un modello, in grado di fornire scenari differenti a seconda delle diverse situazioni climatiche: a seconda del grado di siccità e delle temperature, il calo della produzione potrebbe oscillare dal 3 al 17 per cento, con una netta diminuzione della disponibilità di birra e il conseguente aumento del prezzo della bevanda, a seconda del Paese e delle abitudini alcoliche degli abitanti.

birra

Una delle nazioni a rischio, avvertono gli autori, sarebbe l’Irlanda: nel 2099 una pinta potrebbe aumentare di prezzo da un minimo di 43 a un massimo di 338 volte tanto, a seconda della gravità dell’evento. Pur meno abituati alle bionde, in caso di un cambiamento sostanziale, anche noi italiani potremmo dover pagare quasi 4 euro in più per una birra media.

I commenti degli utenti