Insolite insalate: som tum, conosciuta anche come papaya salad

25 ottobre 2018

L’aspettativa media generata dalla parola insalata si setta su foglie verdi, condimenti vari e donne che ridono insensatamente con un pomodorino in bocca. un sunto perfetto dei sapori fondamentali della cucina thai: salato, piccante, dolce, acido In Thailandia, dove il cibo è preso più seriamente di qualsiasi altra questione pratica, la cosa acquista sfumature complesse, e le aspettative sul cibo generano grande confusione nel turista, che ordina spesso a caso. Ma qui, un’insalata non sarà mai una semplice insalata. Prendiamo la Papaya Salad, nota anche come Som tam. Tanto per cominciare, la ricetta contempla come ingrediente base un frutto e non una verdura cruda, da scegliere rigorosamente acerba: la papaya. Tagliata a julienne, rimane croccante anche quando passata al mortaio con gli altri ingredienti, che racchiudono un sunto perfetto dei sapori fondamentali della cucina locale: salato, piccante, dolce, acido – tutto nello stesso piatto.

papaya salad

Ecco allora che si devono aggiungere peperoncino thailandese, aglio fresco, fish sauce, succo di lime, zucchero di palma, arachidi tostate. Da Chiang Mai a Ko Samui. il paese sembra muoversi al ritmo incessante dei mortai dove sono messi a pestare gli ingredienti, uno alla volta in ordine preciso. A seconda della zona, si aggiungono poi pomodorini, fagiolini sbollentati, carote, gamberetti secchi e germogli di soia. A Bangkok, capitale esigente per i propri palati, è importante indicare il grado di piccantezza desiderata, per non incappare nel peperoncino bird’s eye, particolarmente amato dai locali e particolarmente pericoloso per i palati delicati.

papaya salad

Per gustarla al meglio pare che il piatto favorito di accompagnamento sia del kow neeya o sticky rice, il riso colloso utilizzato per i dolci e per tutti gli snack da strada che si trovano ad ogni baracchino. Anche se le origini del piatto sembra siano radicate nella regione dello Isaan in Laos, la papaya salad ha trovato in Thailandia la propria terra d’elezione, grazie al sapiente uso del peperoncino e alla grande diffusione del piatto come snack da strada o come semplice antipasto. O forse, alle semplici doti di marketing dei venditori ambulanti  di Bangkok.

I commenti degli utenti