A Siena per celebrare un vino storico: Sangiovese Purosangue

28 ottobre 2018

Il Sangiovese è il vitigno principe della Toscana, amato in Romagna e conosciuto fin dai tempi degli Etruschi, che torna prepotentemente alla ribalta con Sangiovese Purosangue, in programma a Siena il 3 e 4 novembre. per l'ottavo anno della manifestazione, sangiovese purosangue si svolgerà in piazza del campo a siena L’evento, organizzato dall’Associazione EnoClub Siena, si concentrerà tra degustazioni e verticali di vecchie annate, e si svolgerà in piazza del Campo all’interno dei Magazzini del Sale, posti sotto il Palazzo Pubblico. Un gran bel colpo messo a segno per la manifestazione che si ripete da 8 anni, attraverso una formula itinerante che ha toccato città come Roma e Milano e che per  il terzo anno consecutivo fa base a Siena. Sangiovese Purosangue è nato dall’idea di Davide Bonucci, fondatore dell’EnoClub Siena, che da 12 anni lavora – quotidianamente e sottotraccia – per riportare Siena alla vera centralità comunicativa del vino, data da un territorio produttivo vitivinicolo e agricolo senza eguali. Bonucci da anni si impegna per un progetto di valorizzazione del vitigno partendo dal nucleo del Sangiovese toscano tramite indagini e confronti con le altre zone vinicole italiane: Romagna, Umbria e Lazio, con le rispettive sottozone e cru.

sangiovese-purosangue

Saranno 70 le aziende partecipanti con le loro etichette di Sangiovese in purezza, per più di 300 vini in assaggio. Le degustazioni si svolgeranno nelle giornate di sabato e domenica (ore 15.30 – 19.30) e saranno il modo più diretto per confrontarsi con  i vignaioli e per poter apprezzare il Sangiovese nelle sue varie declinazioni territoriali. Tra le tante aziende partecipanti Castelvecchio, il Podere Castellinuzza con Serena Coccia, la nuova realtà da tenere d’occhio, ovvero la Cantina Ripoli di Francesco Sarri, Pomona con l’rresistibile Monica Raspi vignaiola Fivi, Istine della vulcanica Angela Fronti, fresca vincitrice dei Tre Bicchieri nella Guida del Gambero Rosso con il Chianti  Classico Vigna Cavarchione 2016, il Marroneto di Alessandro Mori, Martino Manetti premiato dal Gambero Rosso per Le Pergole Torte 2015  di Montevertine e molti altri eccellenti viticoltori.

Sabato 3 novembre

sangiovese purosangue

Tra gli eventi in programma ricordiamo la conferenza tecnico-scientifica sul Sangiovese: si terrà sabato 3 novembre presso l’Aula Magna dell’Università di Siena (via Roma, 56) dalle 9.30 alle 13. Dalle 15 alle 16.30 nel foyer del Teatro dei Rinnovati ci sarà la verticale di Brunello di Montalcino Pietroso con Gianni Pignattai. A seguire, alle 17.30, la verticale di Sangiovese Poggio ai Chiari – Colle Santa Mustiola condotta da Andrea Gabbrielli, giornalista e scrittore di vino, con Fabio Cenni.  Dalle ore 20.30, cena con i produttori, su prenotazione.

Domenica 4 e lunedì 5 novembre

sangiovese-purosangue-2

Nel foyer del Teatro dei Rinnovati, alle 11.00 Francesco Marone Cinzano vi guiderà nella verticale Brunello di Montalcino Riserva Poggio al Vento Col d’Orcia. Gran finale lunedì 5 novembre con la conferenza tecnica con degustazione Cru del Sangiovese in Toscana.

I commenti degli utenti