Emergente 2018: i migliori per cucina, pizza e sala

31 ottobre 2018

Si è conclusa l’edizione 2018 del Festival della Gastronomia, il grande evento organizzato da Witaly, il gruppo che fa capo al critico gastronomico Luigi Cremona e Lorenza Vitali. Durante la 4 giorni romana si sono svolte prima le selezioni Centro e Sud e poi le finali nazionali dei concorsi Emergente Chef, Emergente Pizza Chef ed Emergente Sala a cui hanno partecipato anche i candidati del Nord, precedentemente selezionati. Sfide avvincenti che hanno visto come protagonisti i più promettenti under 30 italiani.

Emergente chef

emergente 2018

Per quanto riguarda Emergente Chef la finalissima si è svolta in due tempi: lunedì 29 ottobre con tema obbligatorio il Fritto, utilizzando un olio creato ad hoc da Olitalia. Martedì 30 invece gli chef si sono cimentati con una Mystery Box preparata dalla Camera di Commercio di Teramo. Questo il podio finale: Primo classificato Juan Camilo Quintero dell’Osteria Volpaia a Radda in Chianti (SI). Secondo classificato Daniele Lippi del ristorante Il Convivio Troiani (RM) che porta a casa il premio Migliore estetica del piatto. Terzo classificato Vincenzo Montaruli di Mezza Pagnotta (BA) con il premio Valorizzazione del Territorio. Un plauso va ovviamente anche agli altri finalisti: Giuseppe Torrisi di Talè Restaurant&suite (CT), Christian Mandura del ristorante Geranio di Chieri (TO) e Christian Fava del ristorante Magnolia a Cesenatico (FC).

Emergente Pizza Chef

emergente 2018

La gara Emergente Pizza Chef, dopo le qualificazioni Centro e Sud tenutesi durante il weekend (tema Pizza Margherita), ha avuto il suo epilogo lunedì 29 ottobre, quando i pizzaioli hanno fatto ricorso alla loro creatività ma utilizzando prodotti legati ai rispettivi territori di appartenenza. Primo classificato Simone Raponi de La Gatta Mangiona – Roma. La sua Pizza marinara con pomodoro San Marzano, pomodorini gialli, filetti di acciughe, olive itrane, foglie di carciofino di Cori, origano pugliese, aglio rosso e olio extra vergine di Ogliarola salentina. Secondo classificato Alessandro Cecchetti di Grigoris – Mestre (VE) Terzo classificato Francesco Pone di Hashtag Pizza in Cantina – Vairano Scalo (CE) Premio Miglior Farcitura Solania: Alessandro Cecchetti con la sua Pizza con scarola aromatizzata, crema di ceci, gallina cotta nella vescica di maiale e infuso di alloro e pepe rosa.

Emergente Sala

emergente 2018

Si è tenuta anche la Finale Nazionale di Emergente Sala, che ha decretato il miglior giovane professionista del servizio d’Italia. Dopo le selezioni Nord e del Centro Sud i 6 finalisti si sono sfidati in una doppia prova, teorica e pratica, al cospetto di una giuria composta da giornalisti ed esperti del settore. I concorrenti erano: Alberto Bonanno maitre del Magorabin di Torino, Enrico Guarnieri chef de rang del ristorante Da Vittorio a Brusaporto (BG), Alberto Tommasi food & beverage specialist di Gastameco Srl a Torino, Francesca Mazzotta chef de rang del ristorante Livello 1 di Roma, Bonaventura (detto Bonny) Ferrara restaurant manager de Il Faro di Capodorso a Maiori (SA) e Achaab Foad maitre e sommelier del ristorante Manetta a Roseto degli Abuzzi (TE). A spuntarla è stato Enrico Guarnieri chef de rang del ristorante Da Vittorio a Brusaporto (BG).

I commenti degli utenti