Roma: Testaccio ospita i vignaioli artigiani naturali

9 novembre 2018

Se state cercando di acquistare una bottiglia di vino naturale, il 10 e 11 novembre c’è l’evento che fa al caso vostro. A Testaccio, nella Città dell’Altra Economia di Roma, c’è infatti l’edizione 2018 di V.A.N., Vignaioli artigiani naturaliartigiani che raccontano l'etica che si cela dietro questa scelta di vita La manifestazione, al suo ottavo incontro, metterà in mostra 47 produttori provenienti da tutta Italia e da Slovenia e Spagna, per oltre 200 vini in degustazione, che saranno raccontati direttamente dai produttori. Si tratta di storie molto particolari, comprese realtà spesso a conduzione familiare, che racconteranno l’etica che si nasconde dietro alla questa scelta di vita. Le bottiglie esposte durante l’evento, infatti, hanno 3 caratteristiche principali: sono naturali, sono di vignaioli e sono prodotte con lavorazioni artigianali. Ciò significa che i vini ottenuti sono genuini e nascono da uve raccolte manualmente, da agricoltura biologica o biodinamica, unicamente da fermentazioni spontanee e senza aggiunte di alcun additivo o coadiuvante enologico di vinificazione, maturazione e affinamento.

I produttori

vignaioli-artigiani

In esposizione ci saranno moltissimi produttori: dall’Abruzzo arriveranno Caprera, Colle San Massimo, Fiore Podere San Biagio, Ludovico; dalla Calabria Cantine Lucà, Tenuta del Conte; dalla Campania Giovanni Iannucci, Salvatore Magnoni – Prima la Terra, Terra di Briganti; dall’Emilia Romagna Maria Bortolotti, Ferretti Vini; dal Lazio Cantina Ribelà, DS Bio Danilo Scenna, I Chicchi, Il Vinco, Marco Colicchio, Palazzo Tronconi, Riccardi Reale; dalla Lombardia Azienda AgricolaCherubini, Castello di Stefanago, Mario Gatta, Tenuta Belvedere; dalle Marche Tenuta San Marcello; dal Molise Vinica; dal Piemonte Cascina Bricco Ottavio,Daniele Saccoletto, La Cascinetta Bortolin, Vinicea; dalla Puglia Cantina Giara; dalla SiciliaBruno Ferrara Sardo, Enò-Trio, Gueli Vini; dalla Toscana La Busattina, La Ginestra, Il Casale Giglioli, Fattoria San Vito, Poggio di Cicignano; dall’Umbria La Casa dei Cini, Fontesecca, Mani di Luna,Raìna; dal VenetoSiemàn. Dalla Spagna, invece, ci saranno Cume do Avia, La Senda, Malaparte, Vinos Ambiz, insieme alla slovena VinaČotar.

La parte legata al cibo

van

Prodotti genuini saranno offerti anche negli stand di prodotti biologici che accompagneranno la degustazione: l’abruzzese Gregorio Rotolo con i suoi formaggi e Paolo Lu Cavalire con olio extravergine d’oliva e peperoncini;  La Donzelletta campana con nocciole e confetture, il laziale Marco Moscatelli e le sue erbe selvatiche. Sarà presente anche Porthos racconta con i suoi libri dedicati al vino naturale. V.A.N. è aperto dalle 11 alle 20 e domenica dalle 10 alle 19. Ingresso compreso 1 calice: 1 giorno 15 euro, 2 giorni 22 euro.

I commenti degli utenti