Siete pronti per Excellence 2018?

9 novembre 2018

Seminari, cooking show, degustazioni, talk show e contest gastronomici. A Excellence 2018, dal 10 al 12 novembre a Roma, ci sarà l’imbarazzo della scelta. Tanti gli eventi di questo grande contenitore dedicato all’evoluzione del mondo del food, un programma serrato di incontri, cooking show e degustazioni con un programma serrato di incontri, molti dei quali anche in contemporanea, in quattro aree dedicate. Ci sarà infatti la Tasting Area, con oltre 100 aziende di food, la cooking station Pasta Excellence, dove ogni ora gli chef si daranno il cambio per raccontare al pubblico la loro idea sulla pasta. Quindi l’area formazione della sala PwC, network internazionale leader nei servizi professionali alle imprese, e quella di Intrecci, scuola di formazione professionale di sala.

Sala PwC

nerina-di-nunzio

Nella prima, curata dal direttore scientifico dell’evento Nerina di Nunzio (direttore dello Ied di Roma e fondatore di Food Confidential) ci saranno incontri come Dialoghi della cucina, con momenti di confronto tra stampa, operatori e chef; Ricetta di donna – Donne di talento si raccontano, nato per dare visibilità alle donne imprenditrici, giornaliste e produttrici del settore enogastronomico; Facciamo dell’Italia un centro di cultura enogastronomica a cura di Daniele Cernilli; Food Marketing, lezioni con l’Università San Raffaele; un talk show sul tema della Sala ristorante con Dominga Cotarella.

Sala Intrecci

Nella sala Intrecci, invece, il programma di formazione è destinato ai giovani che vogliano intraprendere questa strada. Dalle 11 alle 18.30 ogni giorno si susseguiranno vari interventi tra cui Cinegustologia a cura di Marco Lombardi con l’azienda Antichi Sapori; la presentazione Ente Parco Regionale dell’Olivo di Venafro del Molise; la presentazione del libro Braciami Ancora di Michele Ruschioni, quella di Albergatore Day a cura di Federalberghi Roma e i Dialoghi della cucina per i ragazzi di Uniroma3 con Luigi Cremona e Lorenza Vitali.

Food Innovation

momenti-di-excellence

Diverse anche le aree cooking show: nella Food Innovation ci saranno chef nazionali e internazionali che racconteranno attraverso le proprie ricette il cambiamento in cucina. Ogni ora dal sabato al lunedì dalle 13 in poi ci saranno gli chef Giuseppe Di Iorio (Aroma), Iside De Cesare (La Parolina), Francesco Apreda (Imàgo), Gianfranco Pascucci (Pascucci al porticciolo) veterani dell’evento, insieme a Salvatore Tassa (le Colline Ciociare), Roy Caceres (Metamorfosi), Michelino Gioia (Il Pellicano), Franco Madama (Magnolia), Massimo Viglietti (Achilli Enoteca al Parlamento), Oliver Glowig (Barrique), Domenico Stile (Enoteca La Torre), Stefano Marzetti (Mirabelle), Fratelli Lebano (Hotel Gallia), Ciro Scamardella (Pipero), Daniele Lippi (Il Convivio Troiani), Angelo Sabatelli (Sabatelli), Gianluca Renzi (Attimi), Alfonso Crisci (Taverna Vesuviana) e Simone Coletti (Sous Chef di Acquolina). Quindi sabato 10 alle 20 ci sarà il primo appuntamento con la masterclass dello chef Luciano Monosilio con il prof. Fabio Bruni della Facoltà di Scienze e Culture gastronomiche di Roma Tre sul tema Changing Pasta – l’Evoluzione della Pasta, dai Grani locali alle Farine di insetti.

Food Experience

excellence-2018-food-innovation-light

Nell’area Food Experience, invece, ci sarà spazio per la sperimentazione e la conoscenza delle materie prime, con un occhio alle innovazioni, al design e alla più aòta tecnologia in materia di cucine professionali. Ci saranno anche show formativi e contest, come il Race to the Stars dedicato alla memoria di Alessandro Narducci, sfida che permetterà a giovani cuochi di accedere a stage in importanti ristoranti stellati. Quindi, i cooking show delle scuole di cucina Les Chefs Blancs, A tavola con lo chef, Italian Kitchen Academy, Coquis e l’appuntamento con M’ama. Seeds – Arte e antichi grani, a cura di Alessia Montani della Galleria M’AMA.ART, una tavola rotonda sui grani locali con presentazione del Parco della biodiversità M’Ama.Seeds che mescola l’arte, con il live painting di Yvonne Adreini, i grani locali e alimentazione sostenibile. Le conclusioni saranno affidate al direttore del World Food Programme Vincenzo Sanasi D’Arpe.  A seguire, alle 13.30, ci sarà il cooking show degli chef Massimo Giaquinta e Guido Galeota.

Next Cooking Lazio

excellence-food-innovation-piatto

Nell’area Next Cooking Lazio, invece, ci saranno gli chef laziali e i prodotti regionali: dalle 12 alle 21 il sabato e dalle 12 alle 20 domenica, chef del Lazio esalteranno i prodotti delle aziende locali con cooking show a quattro mani. nell'area next cooking lazio si esalteranno i prodotti locali con cooking show a quattro mani Ci saranno Cezar Pedrescu e Andrea Quaranta, Tommaso Pennestri e Dino De Bellis, Martino Baldi e Giuseppe Milana, Marco Claroni e Mirko di Mattia, Ettore Moliteo e Federico Delmonte, Paola Colucci e Fundim Gjepali, Mario De Vito e Lorenzo Giorgi, Dario Rossi e Alain Rosica, Davide Boggian e Alessandro Capponi, Raffaele De Mase e Antonio Magliulo, Ornella De Felice e Lorenzo Iozzia, Pierluigi Gallo e Andrea Dolciotti, Riccardo Loreni e Tiberio Proietti, Roberto Campitelli e Laura Marciani, Max Cotilli e Antonio Gentile, Andrea Viola e Simone Nardoni. Sabato 10 alle 19 ci sarà l’appuntamento con la pasticceria d’autore dei pastry chef Federico Prodon e Dario Nuti, che saranno i protagonisti di una Sapida Illusione, mentre dalle 21 alle 23 ci sarà l’evento Castelli Romani R.Evolution, con aziende, chef, ristoratori e bartender del territorio laziale a raccontare la nuova avanguardia della zona dei Castelli.

giuseppediorioisidedecesare-excellence-2018-1

Domenica alle 20 la Angel chef Iside de Cesare preparerà una cena standing di fundraising (20 € incluso l’ingresso all’evento) con Marta Cotarella, per sovvenzionare una borsa di studio per giovani talenti all’interno della Scuola di Alta formazione Intrecci. In cucina con lei ci saranno Mirko Moglioni, Giovanni Cappelli, Stefania Scanavino e Davide Del Duca. Chiude il dolce di Federico Prodon, mentre Eleonora De Venuti sarà presente nella duplice veste di cuoca e presentatrice.

JRE

Nell’area JRE di Jeunes Restaurateur d’Europe, l’associazione professionale riunisce alcuni chef patron per cooking show sempre sul tema del cambiamento e dell’innovazione. Ci saranno anche Davide Del Duca, Giulio Terrinoni, Paolo Trippini, Davide Maci, Marcello Trentini, Sergeev Nikita, Iside De Cesare. Infine, la zona Salotti B2B riservati agli scambi tra professionisti del settore, grazie a uno  spazio ristorativo chiamato Excellence Bistrot ed un’area lounge vip&press.

I commenti degli utenti