Gli italiani conquistano Bangkok: 3 eventi di cui essere orgogliosi

12 novembre 2018

Il made in Italy è uno degli argomenti del momento. I prodotti italiani sembrano essere – ed essere apprezzati – in ogni parte del mondo, dagli Stati Uniti ai paesi asiatici. Eppure, per ricreare un’esperienza italiana non è possibile limitarsi ai prodotti: il made in Italy in cucina è composto anche dalle conoscenze, dall’atmosfera, dagli chef e dalla loro creatività. Esportare elementi del genere è complicato, ma non impossibile: è proprio quello che avverrà a novembre a Bangkok, grazie ad alcuni eventi organizzati in collaborazione con Gastronauts, associazione di gourmet internazionali, e Fine Dining Lovers by San Pellegrino e Acqua Panna.

La cucina di casa di Diego Rossi

diego-rossi

Il primo evento, intitolato La cucina di casa, si terrà presso il ristorante La Bottega di Luca, poco distante dal centro di Bangkok, e vedrà protagonista Diego Rossi, chef dell’apprezzata trattoria Trippa di Milano. Nelle serate di martedì 13 e mercoledì 14 novembre Diego Rossi collaborerà con lo chef di casa Andrea Ortu, con l’obiettivo di raccontare sapori e gusti italiani, della cucina popolare come di quella più elegante. Il menu comprenderà quindi pietanze a base di tartufo ma anche trippa fritta, tartare di fassona e fregola sarda con gamberi e pancia di maiale, polpo arrostito e Kinder babà. Poche le concessioni a gusti e ingredienti locali: del resto sarebbe difficile proporre la tradizione italiana in Thailandia rispettando la filosofia del chilometro zero.

I Costardi Bros

fratelli-costardi

Di respiro più internazionale sarà invece il progetto che coinvolgerà i fratelli Costardi. Venerdì 16 e sabato 17 novembre Manuel e Christian Costardi saranno ospiti del ristorante Amici, sempre a Bangkok; lo scenario sarà quello dello shopping mall di lusso Siam Paragon, la cornice la Cross-Concept Pop-Up Series, una successione di eventi che nei prossimi mesi porterà diversi chef di fama mondiale all’interno della zona commerciale. I Costardi Bros avranno l’incarico di aprire la serie: a pranzo e a cena, i due chef proporranno forse i loro celebri risotti – un piatto tipicamente italiano, ancora troppo poco conosciuto all’estero, dove pure il riso non manca.

I dolci di Fiorani

fiorani

Il weekend successivo arriverà il turno di Fabrizio Fiorani: il 23 e 24 novembre il pasticciere italiano, oggi attivo soprattutto in Giappone, sarà infatti ospitato nel laboratorio di Ladurée, sempre presso il Siam Paragon. I suoi dolci saranno proposti all’ora del tè e nel dopocena: una buona opzione per concludere con dolcezza mediterranea una serata nel sud-est asiatico.

I commenti degli utenti