Ciambelline al vino: il biscotto contadino dal profumo inconfondibile

13 novembre 2018

Friabili e profumate, le ciambelline al vino sono un prodotto da forno diffuso nel Centro Italia, soprattutto nel Lazio, dove sono molto diffuse in Ciociaria e nella zona dei Castelli. Semplici e rustiche, Pochi ingredienti per un biscotto dall'aroma unico si preparano tutto l’anno e non mancano mai sulla tavola delle feste. Gli ingredienti delle ciambelline al vino si contano sulle dita di una mano: farina, olio, vino (bianco o rosso) e zucchero. Ovviamente esistono alcune varianti, come quelle all’anice e alle nocciole. La croccantezza di questi biscotti è data dall’impiego del vino, che dona anche un lieve profumo molto gradevole, più forte quando le ciambelline sono ancora calde.

ciambelline-al-vino

Come si gustano? Come volete: a colazione, merenda e dopo cena insieme a un bicchiere di vino dolce, un po’ come i tozzetti toscani. Le ciambelline hanno un unico difetto: assaggiata la prima, non riuscirete a fermarmi.

Vino bianco o vino rosso?

Il vino può essere sia bianco che rosso, non ci sono grandi differenze se non nel colore finale: il rosso conferisce alle ciambelline una sfumatura leggermente più bruna. Nelle ciambelline non ci sono né burro, né lievito né uova: sono un dolcetto povero, che un tempo si preparava con quello che c’era sempre in casa. Spesso, poi, il vino era sostituito con un altro liquido liquoroso oppure con il mosto.

ciambelline-al-vino_1-874x492

Proprio per questa loro semplicità, le ciambelline sono indicate anche per chi non può mangiare uova o è intollerante ai latticini. La granella di zucchero in cui si passano prima di essere infornate dona quel tocco in più che le rende perfette: se volete prepararle in casa, non dimenticate questo passaggio.

Olio extravergine, l’ingrediente magico

olio-oliva

Insieme al vino, in questa ricetta è l’olio l’unico altro liquido presente. L'importanza della scelta dell'olio Ed è l’olio a conferire alle ciambelline un sapore tutto particolare. Ma gli oli d’oliva non sono tutti uguali, e due ciambelline preparate esattamente nello stesso modo ma con oli diversi possono essere completamente differenti. Più l’olio sarà forte e pungente, più spiccherà sul palato. Per questo motivo molti preferiscono utilizzare un olio di semi, più delicato e insapore.

Anice e nocciole

nocciole

In molte zone le ciambelline sono arricchite con semi o essenza di anice, che conferisce loro un aroma inconfondibile. L’anice non piace a tutti, ma poco male: se decidete di preparale in casa, potete non aggiungerlo e il risultato sarà comunque ottimo. Anche le nocciole sono un ingrediente in più spesso presente nelle ciambelline al vino, soprattutto in quelle zone dove la produzione di questo frutto oleoso è locale. A pezzi più o meno grandi, donano ulteriore croccantezza.

I commenti degli utenti