Montagna gourmet: dove mangiare nei rifugi a Cortina d’Ampezzo

29 dicembre 2018

La stagione sciistica è cominciata, e per gli appassionati della montagna Cortina d’Ampezzo, cala l’asso nella manica e lancia Montagna Gourmet. Che si tratti di après-ski di una pausa golosa, i rifugi del comprensorio di Cortina hanno riempito la stagione invernale di tante novità gastronomiche.

  1. chalet-tofaneLa prima ventata di freschezza porta il nome di Chalet Tofane, dove potrete assaggiare i piatti dello chef Graziano Prest, accompagnati dai vini selezionati dal sommelier Kristian Casanova. Non mancheranno, poi, le serate dedicate al divertimento, con après-ski, bollicine, cocktail e musica del dj Luca Noale del Moritzino.
  2. vino spumanteL’altra attesa novità si chiama Masi Wine Bar al Col Druscié: il locale, nasce dalla collaborazione tra Tofana e l’azienda vinicola Masi, e offrirà piatti gourmand, cene a lume di candela, aperitivi in quota e degustazioni di vino.
  3. rifugio-faloriaAl rifugio Faloria troverete sia la sauna, sia la carne alla griglia e i piatti della tradizione.
  4. cortinaIl rifugio Col Druscié 1778 organizzerà le Astrocene: dopo la cena e l’aperitivo in terrazza, visita all’osservatorio Helmut Ullrich insieme agli esperti dell’Associazione Astronomica Cortina Stelle.
  5. 5-scoiattoliAl rifugio Scoiattoli tornerà il Winter Tour CÎROC, con dj set, musica e cocktail. Altra proposta, valida per tutto l’inverno, la vasca-botte in legno d’abete, riscaldata da una stufa a legna, dove rilassarsi nell’acqua calda sorseggiando champagne.
  6. CanederliI balconi panoramici di rifugio Fedare, rifugio Angelo Dibona e il rifugio Pezié de Parù offriranno il meglio della tradizione locale, dai classici casunziei ai canederli, dal gulasch di vitello allo strüdel.
  7. ra-vallesPizza in alta quota sulle Dolomiti? Vi accontenta La Capanna Ra Valles, che oltre alla pizza offre l’alba tra le montagne: salendo in funivia a quota 2.475, si arriva in tempo per ammirare le prime luci dell’aurora e fare colazione con prodotti freschi del territorio.

Clicca qui per visualizzare la mappa

I commenti degli utenti