Io bevo così: i migliori vini incontrano l’alta ristorazione

11 gennaio 2019

Milano inizia l’anno alla grande, il 14 gennaio, con Io Bevo Così, la più esclusiva manifestazione dedicata ai vini naturali e di terra, all’interno delle bellissime sale dell’Excelsior Hotel Gallia, il prestigioso 5 stelle del gruppo Luxury Collection. Giunto alla sesta edizione, l’evento, è la geniale idea di Andrea Sala e Andrea Pesce, che presenteranno a una platea selezionata e del mondo Ho.Re.Ca. circa 120 produttori di vino,  provenienti da Italia, Francia, Grecia, Spagna, Austria e Slovacchia, con oltre 800 vini in degustazione.

io-bevo-cosi

Tra i produttori presenti tra la sala Duomo e la sala Scala, ci saranno: Andrea Occhipinti, Stefano Amerighi, Saccomani, Rocco di Carpeneto, Tenuta Macchiarola, Pezzalunga, Oreste Tombolini, Manlio Manganaro, Maria Pia Castelli, Luca Fedele, Le Verzure, La Casetta, Enrico Esu, Costa Graia, Elio Sandri, Castello di Stefanago, Camerlengo, Ibicea, Tapaenau Merme, Tatsis, Zulu Vins. Non solo vino, ci sarà anche una sezione dedicata al tè e un’altra dedicata al cibo, con il cioccolato di Noalya Cioccolato Coltivato, le conserve de I Contadini, Rise, il Tonno Colimena, la Macelleria Beccalli,  Ma! Officina Gastronomica, Emilio Stroppa e l’Oleificio Lu Trappitu.

io-bevo-cosi-cibo

Inoltre, lunedì 14, alle 14 nella sala Manzoni dell’Excelsior Hotel Gallia, su prenotazione, ci sarà la possibilità di partecipare alla degustazione di 6 grandi annate del vino Pecorino Plenus, dell’azienda abruzzese Marina Palusci, insieme a Massimiliano D’Addario e al proprietario Max Palusci. Le annate in degustazione saranno la 2017 , la 2015 e la 2014 sulle fecce, la 2013 Jéroboam, la  2012 e la 2011. Altro appuntamento imperdibile è la cena di gala di domenica 13 gennaio, sempre presso l’Excelsior Hotel Gallia, il fil rouge che lega Io Bevo Così al mondo dell’alta ristorazione: i protagonisti della cena saranno gli chef resident del Gallia, Vincenzo e Antonio Lebano, che per la serata hanno ideato un sandwich di manzo cotto e crudo, nocciole e cime di rapa.

cena-di-gala-io-bevo-cosi

Lo chef Eugenio Boer, che da qualcheI vini saranno selezionati dagli organizzatori mentre il servizio sarà a cura dello staff dell'hotel mese è tornato sulla scena milanese con un progetto tutto suo, si cimenterà con Il mio riso, Nino Bergese; lo chef Salvatore Giuliano dello storico Ristorante Mimì alla Ferrovia di Napoli, presenterà le Candele di Gragnano alla genovese; lo chef Alberto Gipponi del Ristorante Dina di Cussago (BS), delizierà i commensali con vi rode il fegato; lo chef Cristiano Gramegna del Ristorante Rosso di Sera di Castelletto Ticino (NO) ha in serbo un’insalata tiepida di ceci, crudo di scampi e nervetti, mentre Alberto Sparacino, chef del Cum Quibus a San Gimignano (SI), che lo scorso anno ha ottenuto la prestigiosa Stella Michelin, proporrà la lingua con l’ostrica. Il dessert Delica, sarà preparato dallo chef Riccardo Escalante, che gestisce con il fratello Gabriele il Flora Ristorante di Busto Arsizio (VA). Il servizio sarà curato dallo staff dell’Excelsior Hotel Gallia, che può vantare la rinomata consulenza dei Fratelli Cerea del Ristorante Da Vittorio di Brusaporto (BG), 3 stelle Michelin. I vini  saranno selezionati dagli organizzatori. La cena è aperta a tutti e viene proposta al pubblico al costo di 90 euro. La prenotazione è obbligatoria.

I commenti degli utenti