Cuba libre

13 novembre 2013

Ingredienti

Strumenti

Il Cuba libre è un long drink a base di rum bianco, coca cola e lime. Le origini del cocktail sono abbastanza misteriose: secondo alcuni sarebbe stato ideato durante i festeggiamenti per l’indipendenza di Cuba dalla Spagna (ottenuta con l’aiuto degli americani); un’altra versione afferma che il drink abbia preso il nome dal titolo del giornale rivoluzionario “Cuba Libre”; la terza, decisamente più affascinante, racconta come il drink sia nato per caso in un giorno di bufera, quando una parte di un carico di lime cadde rovinosamente da un carro direttamente dentro un barile di rum – solitamente bevuto dai contadini durante il lavoro – appena distillato e ancora caldo. I lime, in infusione nel rum, rilasciarono il loro succo e crearono un mix più aspro e dissetante. La combinazione di sapori conquistò il gusto dei contadini che iniziarono a bere la nuova bevanda. La cola venne invece aggiunta in una fase successiva dai barman cubani, proprio per ammorbidire il mix di lime e rum.

Preparazione

  1. Cuba Libre step 1 Riempite il bicchiere con il ghiaccio e versate il succo di lime, il rum e infine la cola.
  2. Mescolate il tutto con il bar spoon, guarnite con una fettina di lime e servite.

Variante

Potete realizzare un Cuba libre pestato utilizzando gli stessi ingredienti ai quali aggiungere le fettine di mezzo lime e un cucchiaino di zucchero di canna. Pestate il tutto nel bicchiere e unite il ghiaccio, 2 gocce di angostura e tutti restanti ingredienti. Mescolate il cocktail, unite la guarnizione di lime e servite.

Consigli del barman

Al posto della cola utilizzate il chinotto. Questo ingrediente si combina perfettamente con la versione pestata del drink: il chinotto, più amaro della cola, bilancia al meglio l’aggiunta di zucchero e lime.

Livio Morena Barman presso Propaganda Café, Roma

I commenti degli utenti