Martini cocktail

  • Difficoltà
  • Bicchiere di servizio
  • alta
  • Coppa Martini
9 maggio 2014

Ingredienti

Il Martini cocktail o Martini dry è uno dei pre dinner più noti e conosciuti al mondo. A base di vermuth dry e gin si prepara con la tecnica in&out che occorre ad aromatizzare i cubetti di ghiaccio. La paternità di questo storico drink è dibattuta come avviene un po’ per tutti i classici. La versione più accreditata attribuisce l’ideazione del cocktail all’americano Jerry Thomas, il padre putativo di tutti i bartender. Sembra infatti che Thomas, che tra il 1863 e il 1864 lavorava a San Francisco presso l’Occidental Hotel, fece il cocktail ispirandosi alla cittadina di Martinez in California. Del tutto infondata l’attribuzione del drink all’italiano Martini, originario di Imperia, che nel XX secolo lavorava presso Hotel Knickerbocker Hotel di New York: durante quel periodo, infatti, il cocktail era già citato in alcune pubblicazioni del 1884.

Preparazione

  1. martini_cocktail_bicchieri_freddatiVersate il ghiaccio nella coppa Martini e tenetelo da parte per farlo raffreddare. Riempite il mixing glass con il ghiaccio e, con l'aiuto del bar spoon mescolate bene per freddare il bicchiere. Eliminate l'acqua con lo strainer.
  2. Preparazione_cocktail_martini_in&outVersate il vermuth nel mixing glass e mescolate con il bar spoon per aromatizzare il ghiaccio. Eliminate il vermuth con l'aiuto dello strainer. Questa tecnica, chiamata in&out, serve per aromatizzare il ghiaccio.
  3. Cocktail_martini_ginVersate il gin nel mixing glass con il ghiaccio, mescolate e assaggiate.
  4. la_preparazione_del_cocktail_martini_001Eliminate il ghiaccio dalla coppa Martini e versateci il drink, preparato nel mixing glass, filtrandolo con lo strainer.
Decorate con la buccia di limone oppure con un'oliva.

I commenti degli utenti