Sangria bianca con ananas

20 marzo 2015
di Viola Ghezzi

Ingredienti

Strumenti

La sangria bianca è una bevanda alcolica a base di vino, spezie e frutta, tipica della Catalogna. Questa bevanda ricalca la tradizionale sangria realizzata in tutta la penisola iberica: la differenza è nel fatto che il vino tinto, vino rosso in Spagna, è sostituito da quello blanco. Per quanto riguarda la scelta del vino potete utilizzare l’Albariño, oppure sostituirlo con il Riesling o il Gewurztraminer: il primo per un sapore più fresco e un sentore di idrocarburi, il secondo per chi preferisce un sapore più dolce e minerale. Oltre al vino, gli ingredienti immancabili per la realizzazione della sangria sono le spezie e la frutta. Nella versione proposta vengono utilizzate le arance, i limoni e l’ananas. Potete comunque scegliere la frutta che più preferite, prediligendo quella di stagione. Si raccomanda di rispettare i tempi di riposo della sangria in frigorifero, così da avere la certezza di aver preparato un drink aromatico e speziato. Preparate la sangria bianca e servite questo cocktail come aperitivo durante un buffet con finger food, oppure a tutto pasto durante una cena estiva.

Preparazione

  1. In una casseruola versate l'acqua e lo zucchero, unite i chiodi di garofano, l'anice stellato, la stecca di cannella e i semi di cardamomo.
  2. Lavate due arance e i limoni e tamponateli. Sbucciate un'arancia, tenete da parte le scorze e tagliate una arancia a cubetti e l'altra a fette. Tagliate i limoni a fette sottili. Con un coltello affilato eliminate le estremità dell'ananas, privatelo della buccia, tagliatelo a spicchi eliminando la parte legnosa centrale.
  3. Unitele la buccia d'arancia, le arance, i limoni e l'ananas al composto. Scaldate lo sciroppo a fuoco lento finché lo zucchero non si è sciolto. Togliete dal fuoco e lasciate rafreddare. In una brocca versate lo sciroppo e il vino. Unite il succo delle arance rimanenti e il brandy e mescolate. Fate riposare in frigo per 12 ore.
Inviate le vostre ricette a: redazione@agrodolce.it

I commenti degli utenti