Tequila sunrise

  • Difficoltà
  • Bicchiere di servizio
  • bassa
  • Rock Alto
30 maggio 2014

Ingredienti

Strumenti

Il tequila sunrise è un long drink tipico dei paesi caraibici che è solitamente servito come cocktail di benvenuto nelle località turistiche del Messico come Acapulco e Cancun. Il nome prende spunto dal colore ricreato dai differenti ingredienti del drink che ricordano quello tipico del momento dell’alba. Le origini del tequila sunrise risalgono al 1930 quando il celebre bartender Gene Sulit, del Biltmore Hotel Phoenix in Arizona, creò una combinazione di tequila, creme de Cassis, lime e soda. La variante moderna, molto più nota della precedente e che proponiamo in ricetta, è a base di tequila, succo di arancia e granatina. Il drink è particolarmente rinfrescante e gradevole, proprio per questo motivo è ideale da sorseggiare durante le sere estive.

Preparazione

  1. La_tequila_del_tequila_sunrisePrendete il bicchiere e versate il tequila.
  2. Il_ghiaccio_del_tequila_sunriseUnite il ghiaccio e versate il succo di arancia.
  3. il_tequila_sunrise_shakeratoUtilizzando il tin a coprire il bicchiere, shakerate drink e versatelo nuovamente all'interno del bicchiere di servizio.
  4. L'aggiunta_della_granatina_al_tequila_sunriseCompletate con il top di granatina e mescolate molto piano con il bar spoon. Deve crearsi la sfumatura di colore rosso, come fosse l'alba.
Decorate con la fetta di arancia e la ciliegia al maraschino.

I commenti degli utenti