La bietola o bieta da coste deve esser cotta separando le coste dalle foglie, poiché i tempi di cottura variano notevolmente: occorrono 5 minuti per le foglie e 15-20 minuti per le coste. La bietola da foglie invece va semplicemente lessata per pochi minuti e gustata con un filo d'olio, oppure può essere mangiata anche cruda in insalata. Si può consumare tutta la pianta, incluse le foglie e il gambo, e va conservate in un luogo fresco e umido per un paio di giorni. Una volta cotte, le bietole possono essere conservate in frigo per alcuni giorni.

Le bietole da costa hanno un colore verde brillante, la consistenza della foglia è tenera, mentre la nervatura fogliare è lievemente dura.

Nei paesi mediterranei, le bietole vengono tradizionalmente mangiate da sole, lessate e poi condite con un filo d'olio extravergine di oliva e anche un po' di succo di limone, ma spesso vengono sfruttate per sformati, torte salate, carni ripiene e per primi piatti. Si abbinano bene a patate, uova e carni, come il vitello, ma anche a numerosi pesci, come le seppie, al riso, ricotta e ad altre pietanze in umido, mentre le bietole da foglie rappresentano sulle tavole italiane dei sostituti degli spinaci.

Mangiare le bietole apporta diversi vantaggi per la salute, perché hanno proprietà mineralizzanti e sono ricche di vitamina A, C, magnesio, ferro e potassio. Migliorano la digestione e sono in grado di combattere l'osteoporosi, ma a causa dell'alta quantità di sodio che contengono ne è sconsigliato il consumo a chi soffre di ipertensione o di problemi renali.

Ricette con bietole o bieta

Torta cappuccina genovese, la turta de gee

La torta cappuccina è una torta salata tipica di Genova, preparata con pasta matta all’olio e un ripieno di bietole a crudo e quagliata genovese.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 60 minuti
  • Riposo
  • 30 minuti
  • Calorie
  • 178 per 100 g

Cjalsons: ravioli della cucina friuliana

I cjalsons sono ravioli fruilani con un ripieno dolce salato, conditi con una salta povera chiamata morchia e realizzata con farina di mais e burro.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 1h 45'
  • Riposo
  • 40 minuti
  • Calorie
  • 370 per 100 g

Torta di pepe, torta salata di Camaiore

La torta di pepe è una specialità tradizione di Camaiore, è molto nutriente e perfetta per chi segue una dieta vegetariana: ecco come si fa.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 90 minuti
  • Calorie
  • 310 per 100 g

Rollè di manzo, secondo piatto ricco e scenografico

Il rollè di manzo è un secondo piatto ricco e sostanzioso ripieno di verdure, perfetto da servire in occasione di ricorrenze speciali o pranzi domenicali.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 1h 40'
  • Calorie
  • 500 per 100 g

Ramen di manzo, un piatto corroborante orientale

Il Ramen di manzo è un corroborante primo piatto giapponese composto da un brodo profumato, noodles, carne di manzo marinata nella salsa di soia e Bok Choy.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 30 minuti
  • Riposo
  • 2 ore
  • Calorie
  • 350 per 100 g

Torta rustica alle castagne, sfizio autunnale

La torta rustica alle castagne è un secondo autunnale composto da pasta sfoglia integrale e una farcia di bietole ripassate, stracchino, speck e castagne.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 60 minuti
  • Calorie
  • 410 per 100 g

Zuppa di miso e salmone: cena giapponese

La zuppa di miso con salmone è un piatto unico della cucina giapponese, completatelo con coste di bieta, zenzero e asparagi.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 25 minuti
  • Calorie
  • 290 per 100 g

Minestrone invernale, caldo e saporito

Il minestrone invernale è un piatto gustoso e confortante, perfetto per la stagione fredda: servitelo con crostini di pane tostato e scorze di parmigiano.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 60 minuti
  • Calorie
  • 250 per 100 g

Pizzoccheri light con verdure e crescenza, un primo valtellinese colorato e leggero

I pizzoccheri sono una pasta della cucina valtellinese: provateli in questa ricetta con verdure e crescenza per un primo piatto leggero e gustoso.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 35 minuti
  • Calorie
  • 350 per 100 g

Triangolini di pasta fillo con bietole e crescenza, un antipasto croccante e sfizioso

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 20 minuti
  • Calorie
  • 350 per 100 g

Erbazzone: torta rustica reggiana

L’erbazzone è una torta salata tipica della città di Reggio Emilia, si realizza con un ripieno di bietole, spinaci e pancetta o lardo.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 60 minuti
  • Riposo
  • 20 minuti
  • Calorie
  • 240 per 100 g

Filetto di maccarello con olive e capperi, un secondo di pesce leggero e saporito

I filetti di maccarello o sgombro sono l’ideale per una cena veloce: ecco una ricetta per dei filetti con olive e capperi leggeri, senza rinunciare al gusto.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 25 minuti
  • Calorie
  • 380 per 100 g

Seppie in zimino, secondo di mare

Le seppie in zimino sono un secondo piatto a base di pesce tipico sia della cucina toscana, di quella ligure e di quella sarda.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 60 minuti
  • Calorie
  • 100 per 100 g

Lasagne alle erbe spontanee

Le lasagne alle erbe sono una variante della classica ricetta a base di erbe spontanee e aromatiche e besciamella.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 40 minuti
  • Calorie
  • 500 per 100 g

Mafaldine al prosciutto e primosale, un primo piatto dal gusto insolito

Mafalde aromatizzate alla curcuma, condite con una deliziosa salsina di biete, primosale e crudo: ecco la ricetta di un primo veloce e saporito.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 35 minuti
  • Calorie
  • 380 per 100 g
1 2 3 4 »