La carota è usata sicuramente sin dai tempi degli antichi Greci e Romani, ma varie testimonianze confermano il suo impiego anche negli anni precedenti alla nascita di Cristo. Vi sono diverse varietà di carota, ma quella più comunemente utilizzate in cucina è di colore arancione, che può esser mangiata sia cruda che cotta. La carota - oltre a essere consumata allo stato naturale - può esser un alimento prezioso per insaporire sughi, preparare soffritti, ricche insalate, minestre, minestroni, zuppe, vellutate, puree, ma anche per preparare centrifughe, succhi, dolci e sformati. Se acquistate sfuse, bisogna accertarsi che le foglie siano rigide e di un verde acceso, mentre per i pacchetti sigillati va guardata la data di confezionamento. In frigorifero le carote si conservano per 5-7 giorni e sarebbe meglio consumarle subito appena tagliate, o poco dopo la cottura.

Se cruda, la carota ha un lieve odore di terra, mentre quando viene cotta ha un aroma più intenso, penetrante, in grado anche di profumare gli ambienti. Ha il sapore tipico dell'ortaggio fresco di raccolta, piacevole e gradito anche dai bambini.

Tradizionalmente, la carota viene tagliata a julienne, oppure a rondelle o grattugiata e condita con sale e limone per realizzare un contorno leggerissimo. Tuttavia, questo ortaggio è utilizzato anche in piatti più elaborati e raffinati, come la crema di carote, le carote al burro, le carote alle nocciole, servite come antipasto, oppure come ingrediente principale della torta alle carote, dall'origine poco chiara ma ormai divenuta famosa in tutto il mondo. Le carote di sposano bene con carni, pesci e altri ortaggi come le patate.

Molteplici le proprietà curative della carota, che è molto indicata nelle dermatosi e contro i disturbi polmonari, come gastro-protettore, come alimento antiulcera e soprattutto è utile a prevenire l'invecchiamento della pelle. Favorisce la vista ed è uno dei cibi più noti per stimolare l'abbronzatura.

Ricette con carote

Ragù di anatra, per il pranzo della domenica

Il ragù d’anatra è un condimento saporito che potete utilizzare per condire la pasta fresca oppure una pasta secca da servire durante i pranzi domenicali.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 2h 30'
  • Calorie
  • 370 per 100 g

Stinco di vitello in umido, perfetto per le stagioni fredde

Lo stinco di vitello in umido è un secondo piatto di carne ricco e sostanzioso perfetto per accompagnare un pranzo in famiglia durante le stagioni fredde.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 2h 20'
  • Calorie
  • 280 per 100 g

Pasta con ragù di salsiccia, rustico e saporito

La pasta con ragù di salsiccia è un’alternativa al classico ragù che potete cucinare per il pranzo domenicale utilizzando carne suina e passata di pomodoro.

  • Difficoltà
  • media
  • Preparazione
  • 3 ore
  • Calorie
  • 400 per 100 g

Shabu shabu, la fonduta giapponese

Lo shabu shabu è un piatto tipico della cucina giapponese. Scopri come preparare questo piatto conviviale a base di carne, verdure e tofu.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 40 minuti
  • Calorie
  • 190 per 100 g

Tagliatelle paglia e fieno con ragù alla romagnola: un classico della domenica

Le tagliatelle paglia e fieno con ragù alla romagnola sono un primo piatto saporito e sostanzioso a base di pasta fresca gialla e verde condita con carni miste e funghi ideale per i pranzi della domenica.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 2 ore
  • Riposo
  • 20 minuti
  • Calorie
  • 450 per 100 g

Riso fritto cinese: vegetariano e semplice da fare

Il riso fritto cinese è un piatto semplice da fare a casa se si vuole provare anche per la prima volta la cucina orientale.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 30 minuti
  • Riposo
  • 60 minuti
  • Calorie
  • 190 per 100 g

Ossobuco al forno: tenero e succulento

L’ossobuco al forno è un succulento secondo piatto di carne di origine lombarda, perfetto da accompagnare con patate, riso in bianco o verdure di stagione.

  • Difficoltà
  • media
  • Preparazione
  • 80 minuti
  • Calorie
  • 450 per 100 g

Zuppa di avena e legumi, per una cena vegana

La zuppa di avena e legumi è un primo piatto molto nutriente e ricco di proteine, perfetto per chi segue una dieta vegana o vegetariana.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 30 minuti
  • Calorie
  • 300 per 100 g

Peperoni stregati: un secondo piatto da paura

I peperoni stregati sono una variante divertente del tradizionale pollo con i peperoni pensata per stupire i commensali durante una cena in tema Halloween.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 35 minuti
  • Calorie
  • 290 per 100 g

Ratatouille con tofu: per i vegani

La ratatouille con tofu è una variante vegana e speziata della tradizionale ratatouille provenzale, ideale per una cena sana e dal sapore orientale.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 30 minuti
  • Calorie
  • 300 per 100 g

Pasta al ragù bianco di funghi, un primo piatto autunnale

La pasta al ragù bianco di funghi è un primo piatto dal profumo autunnale a base di macinato di carne, funghi champignon ed erbe aromatiche.

  • Difficoltà
  • molto bassa
  • Preparazione
  • 60 minuti
  • Calorie
  • 300 per 100 g

Tendon, la ciotola di riso giapponese con gamberi e verdure in tempura

Il tendon è un piatto unico tipico della cucina giapponese composto da una base di riso su cui viene adagiato il tempura di carne, pesce o verdure.

  • Difficoltà
  • media
  • Preparazione
  • 60 minuti
  • Calorie
  • 160 per 100 g

Minestrone alla milanese, per l’inverno

Il minestrone alla milanese è una minestra composta da verdure, legumi e riso che può essere servita calda in invernale oppure fredda durante l’estate.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 2 ore
  • Calorie
  • 325 per 100 g

Polpettone vegano: facile e sano

Il polpettone vegano è un secondo piatto che può essere preparato in anticipo, adatto per le gite fuori porta o per un un pranzo sano e gustoso in ufficio.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 40 minuti
  • Calorie
  • 165 per 100 g

Cocido madrileno: un’istituzione in Spagna

Il cocido madrileno è uno stufato tipico della Spagna castigliana composto da ceci, carne, insaccati e verdure, cotti a fuoco lento per diverse ore.

  • Difficoltà
  • media
  • Preparazione
  • 2 ore
  • Riposo
  • 12 ore
  • Calorie
  • 190 per 100 g
1 2 3 4 5 6 7 ... 24»