I chiodi di garofano sono i boccioli essiccati dei fiori dell'albero di garofano (dal nome scientifico Eugenia caryophyllata, conosciuto anche come Syzygium aromaticum) e rappresentano una delle spezie più utilizzate in cucina per insaporire numerose preparazioni. Hanno origini indonesiane, ma si diffusero ben presto in tutto l'Oriente, tanto da esser utilizzati in Cina già 2200 anni fa. Arrivarono in Occidente tramite le vie carovaniere e già nel XVIII secolo a.C. si hanno delle tracce di questa spezia in Siria. Usati da antichi Romani e Greci, i chiodi di garofano sono menzionati anche da Dante, che li definiva un bene di lusso. I chiodi di garofano sono di un colore rosso scuro intenso, ruvidi al tatto e, se di buona qualità, nel momento in cui vengono schiacciati rilasciano sulle dita tracce oleose. Sono caratterizzati da un aroma ricco, deciso e piccante, in grado di sposarsi bene con tanti aromi differenti.

In particolare, i chiodi di garofano si abbinano soprattutto ai dolci a base di frutta, specie con i dessert preparati con le mele, e hanno un posto di primo piano negli arrosti classici e nelle carni a lunga cottura, come stufati, salmì e stracotti. Accompagnano anche marinate di selvaggina, brodi di pollo e di gallina e verdure dolciastre, come cipolle e carote. Pare che i chiodi di garofano siano in grado di fornire un valido aiuto per combattere dolori comuni, come il mal di testa e il mal di denti; hanno dunque proprietà analgesiche e disinfettanti, e sono utili anche nella cura contro il mal di gola. Un chiodo di garofano sbriciolato e posto su un dente cariato può aiutare a lenire il dolore.

Ricette con chiodi di garofano

Limoni sottolio, perfetti per l’estate

I limoni sottolio aromatizzati ed estremamente profumati, sono ideali per accompagnare secondi piatti di carne o di pesce: la ricetta.

  • Difficoltà
  • molto bassa
  • Preparazione
  • 10 minuti
  • Riposo
  • 24 ore
  • Calorie
  • 200 per 100 g

Pollo in padella alla birra, secondo gustoso

Il pollo in padella alla birra è un secondo piatto di carne gustoso e saporito: ecco la nostra ricetta in pochi e semplici passaggi.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 45 minuti
  • Riposo
  • 3 ore
  • Calorie
  • 320 per 100 g

Lesso alla picchiapò: cucina romana

Il lesso alla Picchiapò è uno dei secondi della cucina romana, un piatto di recupero nato dall’esigenza di usare la carne utilizzata per preparare il brodo.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 4 ore
  • Calorie
  • 150 per 100 g

Zucca in padella con spezie e miele

Deliziosa e profumata, la zucca in padella con spezie e miele rappresenta un’ottima alternativa ai soliti contorni a base di verdure: ecco come si prepara.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 35 minuti
  • Calorie
  • 110 per 100 g

Carbonade alla fiamminga, stufato belga

Piatto tipico del Belgio, la carbonade alla fiamminga è un secondo di carne dal sapore deciso perfetto da portare in tavola durante la stagione più fredda.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 3h 30'
  • Calorie
  • 320 per 100 g

Cocada amarela: il budino angolano

La cocada amarela è un tradizionale dessert dell’Angola a base di cocco fresco grattugiato, tuorli d’uovo e cannella.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 60 minuti
  • Calorie
  • 360 per 100 g

Paté di carne, tutto da spalmare

Il paté di carne è una crema sfiziosa con cui realizzare golosi antipasti e finger food: perfetta su crostoni e tramezzini o per piatti più elaborati.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 40 minuti
  • Riposo
  • 12 ore
  • Calorie
  • 300 per 100 g

Pollo yassa, cucina senegalese

Il pollo yassa è un famoso piatto della tradizione culinaria senegalese, viene cotto lentamente con abbondanti cipolle, peperoncino e senape.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 80 minuti
  • Calorie
  • 280 per 100 g

Capretto alla neretese: tradizioni abruzzesi

La capra alla neretese è un piatto tipico della tradizione abruzzese, scopri come cuocere la carne di capra con pomodori e peperoni.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 3 ore
  • Calorie
  • 280 per 100 g

Buglione alla toscana: secondo per la Pasqua

Il buglione è un piatto della tradizione toscana, si realizza con polpa di agnello marinata nel vino e viene cotto con pomodoro e aromi.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 80 minuti
  • Riposo
  • 8 ore
  • Calorie
  • 200 per 100 g

Spezzatino di cinghiale con patate e rape bianche

Lo spezzatino di cinghiale è un piatto perfetto per l’inverno arricchitelo con patate e rape bianche e servitelo con una porzione di polenta.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 3 ore
  • Riposo
  • 24 ore
  • Calorie
  • 170 per 100 g

Curry di agnello: cucina indiana

Il curry di agnello è un secondo piatto tipico della cucina indiana, preparatelo con cosciotti di agnello e curry fatto in casa.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 80 minuti
  • Calorie
  • 340 per 100 g

Cinghiale in umido, ricco e intenso

Il cinghiale in umido è perfetto se servito con una porzione di polenta, portate in tavola questo sugo ricco se volete ingolosire i vostri ospiti.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 3h 20'
  • Riposo
  • 24 ore
  • Calorie
  • 150 per 100 g

Speculoos, biscotti speziati

Gli Speculoos sono biscotti speziati belgi, originariamente realizzati per il periodo natalizio oggi vengono confezionati durante tutto l’arco dell’anno.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 30 minuti
  • Riposo
  • 60 minuti
  • Calorie
  • 488 per 100 g

Cinghiale in salmì, ricetta toscana

Il cinghiale in salmì è una ricetta della cucina toscana, cucinatelo in abbondante vino rosso e portatelo in tavola con purè o polenta.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 3h 20'
  • Riposo
  • 24 ore
  • Calorie
  • 140 per 100 g
1 2 3 4 5 6 »