Nell'antica Grecia si faceva un grande uso di cipolla, perché si credeva che facesse bene al sangue, e nel periodo medievale aveva una grande importanza, tanto da esser utilizzata anche come dono, o per pagare gli affitti. Cristoforo Colombo la introdusse in America nel 1493, e da allora venne coltivata in tutto il mondo.

La cipolla contiene molta vitamina C e pertanto è in grado di aiutare a combattere l'influenza. Ha proprietà antiemorragiche, diuretiche, favorisce la digestione, contribuisce ad abbassare il livello di colesterolo nel sangue e a ridurre la pressione arteriosa. Ha un basso contenuto calorico e favorisce dunque la perdita di peso.

Sono numerose le varietà di cipolla e ognuna di queste è ideale per diversi tipi di preparazioni: ad esempio, quelle bianche sono più indicate per essere cotte, quelle più piccole sono perfette per diventare sottaceti e quelle rosse di Tropea si prestano per le insalate e per esser mangiate crude. La cipolla è usata in cucina cruda, cotta al forno, fritta, saltata in padella, in agrodolce e soprattutto come base per i soffritti. È davvero ampio il numero delle preparazioni che ne fanno uso e in Italia i piatti più famosi a base di cipolla sono la frittata di cipolle, la marmellata di cipolle, le cipolle gratinate al forno e le cipolline in agrodolce. Negli Stati Uniti sono celebri invece gli anelli di cipolla (onion rings) e in Francia la zuppa di cipolle. In Catalogna è tradizione gustare i germogli di cipolla nella calzotata.

Al momento dell'acquisto, la cipolla non deve presentare ammaccature e, prima della preparazione, per evitare la lacrimazione dovrebbe essere immersa in acqua fredda per almeno un'ora, prima di sbucciarla e affettarla, o in alternativa riposta in freezer per almeno trenta minuti.  La cipolla ha un gusto molto deciso e particolare ed è in grado di esaltare il sapore di tutti gli altri ingredienti utilizzati nella ricetta. Impiegata in preparazioni e piatti sia nazionali che internazionali, la cipolla è ottima fritta, quando emana un odore intenso ma gradevole.

La cipolla si sposa bene con numerosissimi ingredienti e si abbina a piatti di ogni tipo, come carni rosse e bianche, pesci, patate e altri ortaggi, sughi per la pasta, con le fette di pane tostato e con altre verdure da insalata, come lattuga, pomodori, olive e mais. Molto diffuso l'uso della marmellata di cipolle in abbinamento a del formaggio fresco o stagionato.
Vi sono anche diverse ricette in cui la cipolla è la protagonista assoluta, come le cipolline in agrodolce al forno o in padella, la zuppa di cipolle, le cipolle ripiene, quelle gratinate o fritte in pastella e molte altre.

Su Agrodolci scopri i migliori impieghi cui destinare le cipolle e utilizzarle per esaltare al meglio i sapori dei tuoi piatti.

Ricette con cipolle

Orzotto alla salsiccia, corroborante

L’orzotto alla salsiccia è un piatto perfetto per la stagione fredda, utilizzate orzo perlato per accorciare i tempi di preparazione.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 35 minuti
  • Calorie
  • 290 per 100 g

Pallotte cace e ove, cucina abruzzese

Le pallotte cace e ove sono un piatto della cucina abruzzese, si tratta di polpette di pane, formaggio e uova, fritte e poi condite con sugo di pomodoro.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 60 minuti
  • Calorie
  • 280 per 100 g

Cinghiale alla cacciatora: per l’inverno

Il cinghiale alla cacciatora è un secondo perfetto per la stagione fredda, marinate la carne a lungo con il vino rosso e completate con olive e pomodorini.

  • Difficoltà
  • media
  • Preparazione
  • 3h 40'
  • Riposo
  • 24 ore
  • Calorie
  • 190 per 100 g

Polenta all’abruzzese, per i giorni più freddi

La polenta all’abruzzese si serve con un sugo ricco di salsicce e costine di maiale, completate con abbondante formaggio grattugiato.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 3 ore
  • Calorie
  • 210 per 100 g

Riso al forno, pomodoro e mozzarella

Il riso al forno è un piatto da realizzare quando si hanno pochi ingredienti in dispensa, occorre riso, mozzarella, passata di pomodoro e formaggio.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 80 minuti
  • Calorie
  • 200 per 100 g

Polpette alla birra in padella

Le polpette alla birra sono ottime da servire in ogni occasione: la farina, unita a poco olio e alla birra lager regala un fondo di cottura cremoso.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 40 minuti
  • Riposo
  • 15 minuti
  • Calorie
  • 280 per 100 g

Pappardelle con ragù di cinghiale in bianco

Le pappardelle con ragù di cinghiale in bianco sono un piatto della tradizione toscana, preparate la pasta in casa per un piatto perfetto.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 3 ore
  • Riposo
  • 13 ore
  • Calorie
  • 240 per 100 g

Pasta con crema di carciofi, zucchine e noci

La pasta con carciofi, zucchine e noci è un primo vegetariano ideale per la primavera, utilizzate cuori di carciofi, zucchine scure e gherigli di noci.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 25 minuti
  • Riposo
  • 20 minuti
  • Calorie
  • 320 per 100 g

Insalata di pasta e polpettine: primo gustoso

L’insalata di pasta e polpettine è una ricetta sfiziosa e semplice da realizzare: create il condimento frullando due peperoni, uno rosso e uno giallo.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 60 minuti
  • Calorie
  • 380 per 100 g

Broccoletti affogati con la besciamella

I broccoletti affogati sono perfetti come contorno, il gusto deciso del broccolo e la cremosità della besciamella sanno stupire anche i palati più esigenti.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 40 minuti
  • Calorie
  • 210 per 100 g

Pasta al ragù di soia: vegan

La pasta al ragù di soia è un primo piatto saporito, perfetto per chi segua la dieta vegana e vegetariana, da arricchire con capperi e olive.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 80 minuti
  • Riposo
  • 30 minuti
  • Calorie
  • 360 per 100 g

Ravazzate, gastronomia palermitana

Le ravazzate sono un tipico street food palermitano, si realizzano con pasta brioche e un ripieno di ragù e piselli, vengono cotte al forno.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 2h 10'
  • Riposo
  • 3h 40'
  • Calorie
  • 415 per 100 g

Brodo granulare fatto in casa

Il brodo granulare fatto in casa è un’alternativa salutare al classico dado confezionato, una volta preparato potrete usarlo per insaporire molte ricette.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 20 minuti
  • Riposo
  • 6 ore
  • Calorie
  • 150 per 100 g

Farfalle porro e carciofi: primo vegetariano

Le farfalle porro e carciofi sono un piatto vegetariano perfetto per la stagione fredda, completate con una scorza di limone e abbondante pecorino romano.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 40 minuti
  • Riposo
  • 30 minuti
  • Calorie
  • 290 per 100 g

Cucina valtellinese: il Taròz, secondo vegetariano

Il taroz è un piatto tipico della cucina valtellinese, servitelo in cestini di parmigiano e completatelo con salsa al burro.

  • Difficoltà
  • molto bassa
  • Preparazione
  • 50 minuti
  • Calorie
  • 210 per 100 g
1 2 3 4 5 6 7 ... 40»