Menzionato da Plinio e Apicio, il coriandolo veniva raffigurato già in alcune tombe egizie ma è probabilmente originario del Medio Oriente o del nord Africa, da dove si sarebbe in seguito diffuso in tutti i Paesi del Mediterraneo, Asia e America.
Il coriandolo ha numerose proprietà benefiche: può esser usato per preparare tisane e infusi contro i dolori di stomaco e per combattere l'emicrania e l'aerofagia. È anche in grado di facilitare la digestione e pare abbia proprietà stimolanti, eccitanti, antisettiche e aromatizzanti. In alcuni Paesi come lo Sri Lanka quest'erba aromatica è anche usata insieme al miele, per alleviare la tosse. Le sue proprietà sembra agiscano anche sul sistema nervoso, agendo positivamente su stanchezza e stati umorali depressi.

Del coriandolo si possono utilizzare sia le foglie fresche che i semi essiccati. I semi vengono utilizzati come spezia mentre in Oriente si usano le foglie al posto del prezzemolo. In Thailandia si usano anche le radici della pianta, soprattutto nella realizzazione di una salsa a base di aglio e pepe, mentre le cucine orientali e del sud America impiegano le foglie per arricchire zuppe e piatti a base di pesce. Per conservarne al meglio le sue proprietà, è preferibile conservare il coriandolo in un luogo fresco e asciutto.

semi del coriandolo sono dolciastri e caratterizzati da un leggero sapore di limone, mentre le foglie hanno un sapore piccante in grado di trasferire così a cibi e ricette un aroma pungente ma fresco.  Sono numerosissimi gli impieghi del coriandolo in cucina. Nel Medio Oriente, ad esempio, e in particolare in tutta la cucina araba e indiana, viene usato in abbinamento ad altre spezie, come nel caso del curry e del garam masala, dove i semi di coriandolo vengono macinati e uniti ad altre spezie. In Basilicata, nella città di Monte San Biagio, e in altri paesi meridionali, i semi vengono usati per condire l'impasto della salsiccia, mentre in Europa è particolarmente apprezzato per insaporire piatti a base di carne o di pesce, ma anche selvaggina, verdure, insaccati, bolliti e sottaceti. Il coriandolo trova infine impiego anche nella preparazione di numerosi liquori, birre particolari e dolciumi, come biscotti, confetti e panpepato.

Ricette con coriandolo

Tom Yam: la versione vegetariana

La Tom Yam è una zuppa tipica della cucina tailandese i cui ingredienti di base hanno proprietà medicinali benefiche: vi proponiamo la versione vegetariana.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 30 minuti
  • Calorie
  • 350 per 100 g

Spiedini di tempeh: barbecue vegano

Gli spiedini di tempeh sono un secondo perfetto per chi segue una dieta vegana: ecco come si realizzano in pochi passaggi.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 15 minuti
  • Riposo
  • 30 minuti
  • Calorie
  • 190 per 100 g

Pollo Jalfrezi: strada per l’India passando dall’Inghilerra

Il pollo Jalfrezi è un secondo di origine indiana a base di carne e verdure, arricchito da un originale mix di spezie per un sapore deciso ed avvolgente.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 30 minuti
  • Calorie
  • 400 per 100 g

Zucca in padella con spezie e miele

Deliziosa e profumata, la zucca in padella con spezie e miele rappresenta un’ottima alternativa ai soliti contorni a base di verdure: ecco come si prepara.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 35 minuti
  • Calorie
  • 110 per 100 g

Pesce con curry: piatto indiano

Il pesce al curry è una ricetta versatile dal sapore e dal profumo intensi, servite come secondo o come portata unica abbinando al riso Jasmine con verdure

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 30 minuti
  • Riposo
  • 60 minuti
  • Calorie
  • 400 per 100 g

Chili con tempeh, la versione vegana di un classico americano

Il chili con tempeh è la versione vegana del celebre piatto della cucina americana che in questa ricetta viene arricchita da spezie, umeboschi e shoyu.

  • Difficoltà
  • media
  • Preparazione
  • 45 minuti
  • Calorie
  • 210 per 100 g

Khinkali, ravioli georgiani a base di carne

I khinkali sono dei ravioli tipici della cucina georgiana, ripieni di carne macinata, coriandolo e prezzemolo e accompagnati da salsa piccante di pomodoro.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 50 minuti
  • Riposo
  • 30 minuti
  • Calorie
  • 400 per 100 g

Pastilla con piccione, ricetta marocchina

La pastilla marocchina è un appetitoso sformato di pasta fillo ripieno di carne e spezie con aggiunta di zucchero, cannella e mandorle.

  • Difficoltà
  • media
  • Preparazione
  • 2 ore
  • Riposo
  • 12 ore
  • Calorie
  • 500 per 100 g

Pulled pork cotto a bassa temperatura: il maiale sfilacciato targato USA

Il pulled pork è un piatto di carne tipico degli Stati Uniti del Sud la cui realizzazione prevede una marinatura agrodolce e una cottura prolungata.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 8 ore
  • Riposo
  • 30 minuti
  • Calorie
  • 300 per 100 g

Riso Jollof, cucina africana

Il riso jollof è un piatto unico arricchito da pollo, verdure e spezie, preparatelo con riso basmati per una cena etnica tra amici.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 70 minuti
  • Calorie
  • 160 per 100 g

Insalata messicana di quinoa, per pranzo

L’insalata messicana di quinoa è un concentrato di profumi e sapori del Sud America: è un piatto unico sano, leggero e nutriente, perfetto per l’estate.

  • Difficoltà
  • molto bassa
  • Preparazione
  • 30 minuti
  • Calorie
  • 200 per 100 g

Taquitos, street food messicano

I Taquitos messicani sono delle croccanti tortillas dal goloso ripieno di carne arricchita con aromi e spezie, perfetti da realizzare per una cena etnica.

  • Difficoltà
  • media
  • Preparazione
  • 90 minuti
  • Riposo
  • 6h 40'
  • Calorie
  • 400 per 100 g

Butter chicken, classico della cucina indiana

Il butter chicken è un secondo piatto tipico della cucina indiana cremoso e ricco di sapore, provatelo come alternativa al pollo al curry.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 45 minuti
  • Calorie
  • 350 per 100 g

Chiamatelo wat oppure tsebhi: ecco lo stufato etiope

Il wat o tsebhi è uno stufato tipico della cucina etiope. Scopri la nostra versione con manzo, cipolle e pomodoro.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 2h 30'
  • Calorie
  • 270 per 100 g

Pane tirolese, da fare in casa

Il pane tirolese è un prodotto da forno realizzato con segale, farro, farina di tipo 1 e semi di sesamo e coriandolo: ecco la nostra ricetta.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 70 minuti
  • Riposo
  • 3 ore
  • Calorie
  • 260 per 100 g
1 2 3 4 5 6 »