Come tutti i cefalopodi, anche i moscardini dovrebbero essere spellati prima di esser consumati, privandoli delle interiora, degli occhi e della bocca con l'aiuto di un coltello o delle forbici. Per spellarli è sufficiente gettarli in acqua bollente per mezzo minuto, è consigliato l'uso di un batticarne per renderla più tenera. Solitamente nella cucina mediterranea i moscardini si preparano bolliti come ingrediente per le insalate di mare, oppure in umido insieme alla salsa o ancora per zuppe a base di pesce. La varietà fragolino è consigliata per le fritture poiché di taglia più piccola e con una carne più tenera.

Al momento dell'acquisto la carne deve essere bianca e umida, i tentacoli invece integri e sodi. Prima della preparazione dovrebbero esser lavati con attenzione sotto l'acqua corrente, assicurandosi che non rimangano residui di sabbia sotto ai tentacoli. Per mantenerne inalterate freschezza e proprietà, il moscardino andrebbe consumato subito, ma può esser conservato in frigorifero per un giorno al massimo, oppure pulito e poi congelato.

Se fresco, il moscardino odora di muschio, mentre quando viene cotto emana un gradevole profumo di mare. Ha un corpo a forma di sacco, presenta tentacoli ed occhi posizionati lateralmente. Il moscardino si abbina benissimo con gli altri ingredienti tipici delle insalate di mare come ad esempio patate e pomodori ma si lega alla perfezione anche a verdure come le bietole, a salse ed a sughi per la pasta.

I moscardini hanno anche diverse proprietà benefiche: sono in grado di agevolare la perdita di peso in una dieta dimagrante, poiché contengono pochissime calorie e sono ricchissimi di vitamine, proteine, sodio, fosforo, potassio, iodio, magnesio, zinco e ferro, dunque ideali per aiutare la memoria, le ossa ed il sangue.

Ricette con moscardini

Spaghetti di mare al cartoccio: primo per l’estate

Gli spaghetti al cartoccio sono un classico, cotti prima al dente, conditi, racchiusi in un cartoccio e successivamente ripassati al forno.

  • Difficoltà
  • media
  • Preparazione
  • 45 minuti
  • Calorie
  • 490 per 100 g

Polipetti affogati, ricetta napoletana

I polipetti affogati sono un piatto della cucina napoletana, scopri la ricetta a base di moscardini, polpa di pomodoro, peperoncino, aglio e prezzemolo.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 60 minuti
  • Calorie
  • 80 per 100 g

Garganelli moscardini e piselli, per la primavera

I garganelli con moscardini e piselli sono un primo piatto perfetto per la primavera, se non in stagione utilizzate piselli surgelati.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 25 minuti
  • Calorie
  • 380 per 100 g

Brodetto alla veneta con pesce povero

Il brodetto alla veneta è una zuppa ricca a base di pesce povero ideale da servire come piatto unico con fette di polenta abbrustolita.

  • Difficoltà
  • media
  • Preparazione
  • 50 minuti
  • Riposo
  • 2 ore
  • Calorie
  • 450 per 100 g

Moscardini al pomodoro a bassa temperatura

I moscardini al pomodoro sono una piatte dal gusto inconfondibile: preparateli con lo slow cooker, la pentola per la lenta cottura.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 5h 20'
  • Calorie
  • 175 per 100 g

Insalata di moscardini, leggera e saporita

L’insalata di moscardini può essere portata in tavola come antipasto o come secondo piatto leggero, arricchitela con patate, pomodori e sedano.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 80 minuti
  • Calorie
  • 270 per 100 g

Moscardini in padella con piselli

I moscardini con piselli sono un secondo piatto perfetto da realizzare durante la stagione primaverile, conditi con poco pomodoro sono freschi e invitanti.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 1h 35'
  • Calorie
  • 80 per 100 g

Insalata di mare: la videoricetta

L’insalata di mare è un antipasto estivo, realizzata con calamari, moscardini, gamberi, cozze e vongole e condita olio, succo di limone, pepe bianco e sale.

  • Difficoltà
  • media
  • Preparazione
  • 50 minuti
  • Calorie
  • 340 per 100 g