Il riso viene colto, fatto lievitare e fermentare: si ottiene così il moromi, la base da cui si distilla il sakè. Ha colore paglierino lucido, visivamente presenta una spuma molto fine con un delicato perlage, al naso profumi di ananas, banana e mela golden ed ha una gradazione alcolica di 15-18°.

Il sakè può essere classificato in tre modi:


  1. In base alla qualità della materia prima, il riso;

  2. In base al metodo di fermentazione;

  3. in base ai processi di lavorazione successivi alla fermentazione.


La classificazione più importante è sicuramente la prima, perché è quella che fornisce maggiori informazioni  sul prodotto che andremo a degustare ed influisce maggiormente sul prezzo di vendita.

Si beve come aperitivo o durante il pasto, sia freddo sia caldo. Il sakè è, infatti,  sorseggiato con bocconcini di pesce, carne e verdura, ma non con riso o carboidrati in generale, in quanto essendo fatto di riso si pensa possa causare delle fermentazioni all’interno dell’intestino. Si usa molto anche per cucinare, in quanto toglie l’odore troppo forte degli ingredienti ed esalta gli aromi naturali del cibo.

Ricette con sake

Salmone in salsa teriyaki: per la cena

Il salmone in salsa teriyaki è un secondo ispirato alla cucina giapponese, servitelo con verdure saltate e una porzione di riso bianco.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 25 minuti
  • Riposo
  • 2 ore
  • Calorie
  • 210 per 100 g

Pollo in casseruola all’orientale

Il pollo in casseruola è una ricetta di ispirazione orientale, per rendere il piatto perfetto utilizzate funghi shiitake, salsa di soia, olio di sesamo.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 20 minuti
  • Riposo
  • 90 minuti
  • Calorie
  • 240 per 100 g

Sambusac: street food del Medio Oriente

I sambusac sono dei fagottini di pasta ripieni di carne di agnello e vitello insaporiti con cipolla e peperoni, cuoceteli in abbondante olio caldo.

  • Difficoltà
  • media
  • Preparazione
  • 50 minuti
  • Riposo
  • 10 minuti
  • Calorie
  • 420 per 100 g

Perfetta per marinare e condire: la salsa teriyaki

La teriyaki è una salsa usata nella cucina giapponese per condire grigliate e marinare carne o pesce. È facile ed economica da fare a casa: ecco la ricetta.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 20 minuti
  • Calorie
  • 110 per 100 g

Yakitori: spiedini di pollo giapponesi

Gli spiedini di pollo yakitori sono un secondo tipico della cucina giapponese. Alla base c’è la marinatura fatta con salsa di soia, mirin, sakè e zucchero.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 20 minuti
  • Riposo
  • 15 minuti
  • Calorie
  • 260 per 100 g

Ravioli al vapore cinesi

I ravioli al vapore sono un tipico antipasto della cucina cinese. Scoprite come cucinare questa bontà farcita con gamberi e maiale.

  • Difficoltà
  • media
  • Preparazione
  • 80 minuti
  • Riposo
  • 30 minuti
  • Calorie
  • 260 per 100 g