La vanillina deriva dalla vaniglia, la cui scoperta risale all'epoca precolombiana, quando era coltivata nell'America Centrale; in Europa è giunta solo ai primi decenni del 500 d.C., quando Hernán Cortés conquistò il Messico e gli europei videro gli aztechi utilizzarla come aroma per il cioccolato. La prima sintesi di vanillina in laboratorio è stata creata nel 1874 dai chimici tedeschi Ferdinan Tiemann e Wilhelm Haarmann e oggi viene prodotta e commercializzata in tutto il mondo.

In cucina la vanillina trova un ampio uso sia in pasticceria che per i piatti salati, viene infatti impiegata per aromatizzare dolci da forno, creme, gelati, frutta cotta, sciroppi, liquori e vari prodotti da pasticceria. Viene principalmente usata per coprire gli odori, come quello non propriamente piacevole di lievito naturale, ma trova un grande impiego nell'industria alimentare per la preparazione di molte varietà di cioccolato e soprattutto per le tradizionali merendine. La vanillina è presente in minime quantità anche nel rum e può esser aggiunta anche al caffè. È possibile trovarla in commercio sotto forma di polvere bianca - dunque venduta in bustine - oppure in fialetta, sotto forma di liquido da usare in gocce.

Quando utilizzata, la vanillina è in grado di emanare un forte aroma di vaniglia, indubbiamente caratteristico. Per tale motivo è uno degli aromi più utilizzati in pasticceria, ma occorre utilizzarla con moderazione dato il suo alto potere aromatico. La vanillina non ha particolari proprietà benefiche, anzi potrebbe scatenare reazioni allergiche se messa a contatto con la cute, che si manifestano con macchie rossastre (rush cutanei) più o meno estese. La vanillina sintetica può causare anche reazioni allergiche alimentari in soggetti ipersensibili al prodotto.

Ricette con vanillina

Sanguinaccio dolce: tradizione carnevalesca

Il sanguinaccio dolce è una crema golosa a base di cacao e cioccolato preparata in occasione del Carnevale e perfetta con le chiacchiere.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 55 minuti
  • Riposo
  • 30 minuti
  • Calorie
  • 244 per 100 g

Muffin senza burro con cioccolato e uvetta

I muffin senza burro sono dolcetti dal sapore delicato perfetti per colazione o merenda sostituite il burro con olio di semi di girasole.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 35 minuti
  • Calorie
  • 220 per 100 g

Torta con pandoro crema e nutella

La torta con il pandoro è una preparazione perfetta per riutilizzare i dolci natalizi, servitelo con crema pasticcera e crema di nocciole.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 45 minuti
  • Calorie
  • 580 per 100 g

Torta mascarpone e nutella: fine pasto al cioccolato

La torta mascarpone e nutella è un dolce ricco e goloso ideale da servire come merenda o dessert di fine pasto: cucinatelo in anticipo e servitelo freddo.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 70 minuti
  • Riposo
  • 60 minuti
  • Calorie
  • 442 per 100 g

Torta zebrata: per la colazione

La torta zebrata è un dolce soffice ideale per la colazione, si alternano un impasto chiaro e uno al cacao: ecco la ricetta di Agrodolce.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 90 minuti
  • Calorie
  • 310 per 100 g

Bavarese alle pesche, dessert estivo

La bavarese alle pesche è un dolce al cucchiaio dal sapore è molto delicato e fresco il cui profumo è dato dalle pesche gialle.

  • Difficoltà
  • molto bassa
  • Preparazione
  • 25 minuti
  • Riposo
  • 12 ore
  • Calorie
  • 375 per 100 g

Mele caramellate

La frutta caramellata è una preparazione che rende più golosa la frutta di stagione, utilizzate mele fuji, zucchero, miele, cannella e vanillina.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 30 minuti
  • Calorie
  • 215 per 100 g

Dolce Montebianco: la ricetta

Il dolce Monte Bianco è un dessert al cucchiaio tipico della pasticceria piemontese che si confeziona con marroni, cacao e panna montata.

  • Difficoltà
  • bassa
  • Preparazione
  • 2 ore
  • Riposo
  • 60 minuti
  • Calorie
  • 320 per 100 g