Acchiappafantasmi, Roma

12 febbraio 2014

Mangiare in centro a Roma, specialmente dalle parti di piazza Navona e Campo de’ Fiori, spesso si rivela una sfida persa in partenza, tra locali che espongono foto di carbonare improbabili e ristoranti muniti di minacciosi camerieri buttadentro. pizzeria con cucina tipica calabrese, un'oasi saporita in mezzo ai ristoranti turistici della zona A farvi cambiare idea penserà questa piccola pizzeria con cucina dall’anima calabrese, un’oasi saporita in cui assaggiare pietanze ben fatte e pizze condite con ingredienti tradizionali calabresi. Le porzioni sono generose, la cucina è rustica e dalla personalità verace, da apprezzare soprattutto in piatti come gli strozzapreti con salsiccia e ‘nduja calabrese, la frittatina alle cipolle di Tropea e patate della Sila e le melanzane ripiene. Le pizze, a forma di fantasma e munite di occhi di olive nere, meritano sicuramente un assaggio: Parimai (per palati forti, con salame piccante e ‘nduja), Crotonese (pomodori, caviale di Cirò e prezzemolo) e Tropeana (pomodoro, mozzarella, cipolla di Tropea e tonno di Pizzo Calabro). Per terminare in dolcezza si può optare per la crema di ricotta al miele o per alcuni dei dessert tipici calabresi disponibili a rotazione. Da bere bevande classiche, birra alla spina e una carta dei vini interessante, incentrata (nemmeno a dirlo) sulla produzione calabrese.

Acchiappafantasmi

  • Indirizzo: via dei Cappellari 66, Roma
  • Chiusura: lunedì
  • Spesa: entro i 30€
  • Tel: 06 6873462

I commenti degli utenti