Al Convento, Cetara

3 dicembre 2013

Cetara è un borgo marinaro della costiera amalfitana, un covo di pescatori a pochi chilometri da Salerno. E’ nota per la pesca delle alici e per la colatura, una salsa ottenuta dalla loro macerazione. Ed è a Cetara che, in un antico convento medievale, la famiglia Torrente ha dato vita al proprio ristorante. All’entrata campeggia il presepe di nonno Gaetano, dove tutto, pastori e case, è disposto in maniera singolare. Pasquale Torrente è l'anima del Convento e delizia i suoi ospiti con fritti di pesce e primi piatti dal sapore tipicoPasquale Torrente, col suo inconfondibile cappellino colorato, è l’anima del ristorante, sostenuto degnamente dalla moglie Raffaella. Ci si sente subito a casa, l’accoglienza è calorosa. L’ambiente ha conservato lo stile medievale ed alcuni oggetti appartenenti al vecchio convento. La cucina rispecchia in toto la tradizione mediterranea e naturalmente le alici costituiscono l’elemento base dall’antipasto ai secondi. Per i primi piatti il must sono gli ziti spezzati con la genovese di tonno, realizzata con la cipolla ramata di Montoro, e gli spaghetti con la colatura di alici. Inoltre Pasquale è considerato il re dei fritti: impossibile rinunciare alla frittura di alici e dei calamaretti a spillo. Per chiudere in bellezza, i dolci tradizionali sono realizzati rigorosamente in casa. Al Convento presenta anche una vasta selezione di vini di qualità.

Al Convento

  • Indirizzo: Piazza San Francesco 16, Cetara (Sa)
  • Chiusura: mercoledì
  • Spesa: entro i 30€
  • Chef: Pasquale Torrente
  • Tel: 089 261039

I commenti degli utenti