Antico Arco, Roma

8 novembre 2013

Difficile pensare ad una location nella capitale più suggestiva di questa, a pochi passi dal Gianicolo e dalle sue mura cariche di storia. Potrebbe rivelarsi una scelta decisamente azzeccata per un serata speciale, alla cui buona riuscita contribuiranno gli eleganti ambienti interni, declinati nei toni del bianco, l’atmosfera discreta e le coccole di un servizio puntuale e non ingessato. Piatti di cucina romana ben preparati e arricchiti con ingredienti pregiatiIl tutto a cornice di una cucina ben pensata per offrire la giusta combinazione di tradizione romanesca e creatività. Si sta bene anche sul fronte enologico, con una carta dei vini ben presentata che spazia con profondità di gamma dall’Italia all’estero. Tra i richiami alla gastronomia capitolina, ecco cacio e pepe e carbonara in versioni arricchite, rispettivamente, con fiori di zucca e con tartufo, mentre le preparazioni dove la fantasia dello chef spazia maggiormente comprendono mozzarella di bufala croccante (in crosta di pasta fillo) con bottarga di tonno e pomodori confit, la piacevolmente aromatica zuppa di ceci, di funghi porcini e rosmarino e, non ultimo, il filetto in panure di nocciole. Non mancano classici ben eseguiti come l’astice con verdure. Dessert di pari livello come la golosa crema catalana al lemon grass accompagnata da crumble caldo di banana.

Antico Arco

  • Indirizzo: Piazzale Aurelio 7, Roma
  • Chiusura: sempre aperto
  • Spesa: oltre i 50€
  • Chef: Fundim Gjepali
  • Tel: 06 5815274

I commenti degli utenti