Bon Wei, Milano

12 aprile 2018

Bon Wei è un ristorante di alta cucina cinese progettato dall’architetto Carlo Samarati secondo i canoni della Cina contemporanea. Chi pensa di recarsi in questo locale con l’idea di una cucina popolare in un ambito popolare dovrà rivedere i suoi programmi. Si entra in un ambiente estremamente curato dove tutto è tenuto in massima considerazione. Straordinario il personale, degno di locali stellati. L’attenzione al particolare è quasi maniacale. Una cucina cinese autentica che spazia dalle specialità cantonesi ad alcune pietanze tipiche di Pechino e ShanghaiTutto funziona come un orologio, con precisione e cura. Il rosso è il colore dominante che crea una straordinaria atmosfera incontrando i marmi indiani e il legno di acacia. Tutto l’arredamento è ben evidente ma mai eccessivo, mai scontato. Anche il menu è veramente ben curato. Alle ricette più conosciute dalla clientela italiana, Bon Wei affianca una carta con 24 specialità delle 8 regioni gastronomiche (badacaixi) della Cina e alcuni piatti del giorno, fuori carta, che vogliono un pochino strizzare l’occhio alla cucina italiana. Gli involtini di gamberi sono veramente sorprendenti. Poi, tante versioni dei classici ravioli: quelli con carne alla griglia o al vapore, quelli di verdura e i favolosi shao mai di gamberi. Notevoli le zuppe: li ingredienti variano dal pesce alla frutta senza dimenticare quella famosissima alla pinna di pescecane. Non manca il riso. Interessanti sono le versioni agropiccante, saltato in salsa di soia oppure con pollo e baccalà. Ad affiancare il riso ci sono anche tagliatelle, tagliolini e spaghetti (anche di riso e di soia). Dalla tradizione i tagliolini dello Shandong, rigorosamente tirati a mano. Variegatissima la scelta delle ricette a base di carne o di pesce. Al pollo (solo coscia) si affianca anche il galletto, fritto o in agrodolce. Poi l’agnello, il manzo (filetto) e il maiale, sia come pancetta che come gustosissime costine. Per finire le rane, non solo fritte. La scelta del pesce è veramente unica, dalla versione fritta a quella al vapore passando dal basilico piccante alla salsa di soia nera. Il piatto della tradizione, assolutamente da non perdere, resta l’anatra laccata alla pechinese. Ultima considerazione: il prezzo è sicuramente un po’ alto ma giusto per un locale con tanta raffinata qualità.

Bon Wei

  • Indirizzo: Via Castelvetro 16/18, Milano
  • Chiusura: lunedì a pranzo
  • Spesa: entro i 50€
  • Chef: Guoqing Zhang
  • Tel: 02 341308

I commenti degli utenti