Cantissimo, Milano

28 marzo 2017

Muri di mattoni a vista, neon, tavoli arredati con semplicità e un menu ristretto. Cantissimo rientra nel novero sia dei cinesi un po’ hipster, sia in quello dei ristoranti asiatici che hanno (finalmente?) abbandonato dragoni, una cucina cantonese che suona già sentita, ma che rincuora nell'esecuzione melodie orientali in sottofondo e menu sterminati. Il personale, in parte cinese e in parte italiano, vi fornirà una carta con i piatti a disposizione: la cucina è cantonese, le specialità suonano già sentite, ma l’esecuzione è decisamente migliore. Se siete appassionati di zuppe, ordinate senza remore una ciotola di noodles in brodo con manzo, cipollotti freschi e bok choy: saporita, soddisfacente. Il resto del menu si basa spesso sui classici, quindi portate qui un amico che vive di take away cinese e fategli assaggiare un involtino primavera fatto bene, per quanto poco avventuroso. E voi, se amate sperimentare, scegliete dalla parte meno ovvia del menu e non rimarrete delusi. Il servizio è gentile e rapido; i prezzi nella media.

Cantissimo

  • Indirizzo: via Teodosio 4, Milano
  • Chiusura: lunedì
  • Spesa: entro i 30€
  • Tel: 02 45471230

I commenti degli utenti