Dim Sum, Firenze

27 febbraio 2014

Dimentichiamoci per un attimo la cucina a cinese con la zuppa di pinne di pescecane e il pollo alle mandorle. Esiste anche una cucina cinese di eccellenza e Dim Sum, poco lontano da Santa Croce, ha dato quella sferzata etnica di qualità che mancava nella città del Magnifico. il piatto forte del ristorante sono indubbiamente i ravioli, proposti in varianti insolite come quelli ripieni di chianina Il personale gentile parla perfettamente italiano e scorta i clienti tra i piccoli tavoli, offrendo poi del tè cinese mentre si aspetta che arrivino al tavolo i piatti scelti. Si viene soprattutto per provare i ravioli al vapore, che si vestono di nuovo, affrontando anche ripieni del territorio: i ravioli lardellati sono assolutamente un must, così come quelli ripieni di chianina e quelli al fagiano. Altro piatto forte della casa sono i noodles preparati all’istante da Chi Hu dietro al bancone a vista, separato dal mondo reale solo da un vetro: con movimenti precisi e regolari sbatte acqua e farina per fare l’impasto dei noodles sul banco, come se preparasse dei pici toscani, che si gustano sia asciutti che in brodo. Il locale è adatto anche agli amanti del pesce, in particolare per i ravioli all’astice e quelli al baccalà mantecato. Per quanto riguarda i dolci, qui è bandito il gelato fritto: il pasticciere del ristorante propone tortini di pistacchio e ganache al cioccolato. Si può decidere di pasteggiare con il vino oppure scegliere un tè dalla lista, ricordandosi che è sempre bene prenotare vista l’affluenza di pubblico, specialmente nel weekend.

Dim Sum

  • Indirizzo: via dei Neri 37/r, Firenze
  • Chiusura: lunedì
  • Spesa: entro i 30€
  • Tel: 055 284331

I commenti degli utenti