Fabbrica, Milano

14 dicembre 2013

In molti, prima di dedicarsi ai locali e alle discoteche di Corso Como e dintorni, si fermano a cenare alla Fabbrica. Il locale è infatti perfettamente integrato con le vetrine colorate e l’offerta sfavillante della zona: la pizza, alimento semplice ed economico, viene servita in un ambiente dal design attentamente studiato e brandizzato. pizze sottili e guarnite con ingredienti di qualità, servite in un ex-padiglione industriale ristrutturato Collocata in un ex-padiglione industriale, la pizzeria Fabbrica ricorda infatti negli arredamenti, nei quadri e persino nelle tovagliette di carta sui tavoli la propria origine, con raffigurazioni a carboncino di macchinari e operai. Ma l’offerta gastronomica non è certo quella di una mensa d’industria e tiene il passo con le tendenze milanesi: accanto alla lunga lista di pizze, sottili e disponibili anche con impasto di farina integrale o di Kamut, si trovano proposte come la Pluma di Jamòn Iberico, i fusilli di Gragnano, il carpaccio di tonno e un buon assortimento di birre artigianali italiane ed estere. Non mancano dessert invitanti e i vini da meditazione accompagnati da cioccolato modicano. In realtà il piatto forte della casa è uno dei più semplici: il calzone della Peppina, tasca di pizza saporita e abbondantemente farcita di prosciutto crudo, mozzarella e pomodoro fresco.

Fabbrica

  • Indirizzo: viale Pasubio 2, Milano
  • Chiusura: domenica a pranzo
  • Spesa: entro i 30€
  • Tel: 02 6552771

I commenti degli utenti