Filodolio Cucina Extra Vergine, Roma

8 agosto 2018

L’olio extravergine di oliva, elemento imprescindibile della dieta mediterranea, in questo ristorante non è un semplice condimento, ma il sole attorno al quale gira l’intera offerta gastronomica. Cucina Extra Vergine, piatti originali valorizzati o connotati dall'abbinamento ai diversi oli in carta è lo slogan che ben riassume la filosofia di questo locale, nato dalla passione di Stefano Donaudy Mastelloni. L’idea è di proporre piatti originali, dall’antipasto ai dolci, valorizzati o connotati dall’abbinamento sapiente delle diverse varietà di oli presenti in carta. In cucina il giovane chef Alfonso Aquino classe 1993, ma che può già vantare esperienze importanti al fianco di Peppe Stanzione (1 stella Michelin a Le Trabe di Paestum) e poi a “La tavola, il vino e la dispensa” al Mercato Centrale di Roma con Oliver Glowig. Si può iniziare con un Petto d’anatra, albicocche del Vesuvio e anice stellato, o in alternativa Polpo alla plancia, pesto ligure, burrata d’Andria e pomodorini semi-secchi. Buona anche la Cheesecake di alici alla colatura con maionese al basilico. Tra i primi il Mischiato napoletano, è un piatto di pasta mista con pesto di fiori di zucca, mandorle tostate e scaglie di Provolone del Professore del Caseificio Costanzo di Aversa. Buona la Faraona in tre cotture e verdure baby croccanti e il Baccalà in oliocottura, crema di patate, cavolfiore e gel all’arancia. Consigliata la guancia di maialino iberico con cipollotto fondente e scarola. Per finire una delicata spuma di ricotta di bufala, pistacchio di Bronte, mela verde. Oltre che a cena Filodolio è un indirizzo valido anche a pranzo o per un aperitivo, con le immancabili bruschette con cui sbizzarrirsi a provare gli oli e altre appetitose creazioni della cucina.

Filodolio Cucina Extra Vergine

  • Indirizzo: via Tripolitania 147, Roma
  • Chiusura: lunedì
  • Spesa: entro i 50€
  • Tel: 06 86212938

I commenti degli utenti