Friggitoria Vomero, Napoli

11 marzo 2014

Nel 1938, a cavallo tra le due guerre mondiali, Raffaele Acunzo aprì una friggitoria nel cuore del Vomero. Il mondo dei fritti sta a Napoli come il risotto sta a Milano ed è un argomento che va quasi sempre di pari passo con la pizza, perché dire Acunzo vuol dire anche pizzeria, una delle più storiche del quartiere.una friggitoria storica dove assaggiare fritti tradizionali ben fatti  Oggi i figli di Raffaele gestiscono quello che in 75 anni di attività è diventato un luogo cult della città. Quando si parla di friggitorie napoletane è impossibile non nominarla, perché la Friggitoria Vomero ha sfamato intere generazioni di studenti, ma anche di famiglie e di turisti. Le fritture proposte vanno dai classici, come zeppole, panzarotti e arancini, alle versioni più moderne, per un’esigenza generazionale, come le pizzette fritte ripiene di wurstel e patatine. È aperta tutto il giorno, ma soprattutto a ora di pranzo viene letteralmente presa d’assalto. Oltre ai classici più gettonati, non si possono non assaggiare i fiori di zucca, le polpettine di melanzane, le frittatine di pasta e gli scagliuozzi, triangolini di polenta fritti. I tre fratelli, Filomena, Antonio e Patrizio, sono tutti impegnati nella conduzione della friggitoria in maniera diversa e di recente Patrizio, sempre al Vomero, ha anche aperto una pizzeria tutta sua.

Friggitoria Vomero

  • Indirizzo: via Domenico Cimarosa 44, Napoli
  • Chiusura: sempre aperto
  • Spesa: entro i 30€
  • Tel: 081 5783130
  • IMMAGINE
  • Dora Sorrentino

I commenti degli utenti