Grandma Bistrot, Roma

1 marzo 2017

Una ex officina in uno dei quartieri più popolari di Roma; un tributo alla nonna per antonomasia, con mobili che non avrebbero sfigurato in un salottino buono. atmosfera rilassata e buon cibo in un ambiente volutamente e ironicamente vintage L’atmosfera rilassata e le luci basse (di sera) contribuiscono al fascino di questo posto semplice a cui non manca niente, dalle birre artigianali a un buon menu che invoglia a fermarsi per cena (quando non al brunch della domenica). I piatti in carta, come vuole il rispetto della stagionalità e il bisogno di cambiare, si rivoluzionano ogni 3/4 mesi; rimangono fissi invece la qualità delle materie prime, il pane fatto in casa e la bravura in cucina. L’hamburger – anche conosciuto come Baby Boss Burger – è di manzo irlandese, servito con pancetta croccante,  formaggio, cipolla in agrodolce, lattuga, pomodoro e patate al forno: ottimo. Non male anche le mezze maniche al sugo di coda (La Figlia di Uccio), il crudo di pesce del giorno con insalata di frutta fresca e secca, le patatine fritte homemade e il fish & chips alla romana con insalata di patate e puntarelle. Buoni e invitanti anche i dessert, in particolare il Devibaui, tortino al cioccolato fondente e castagne con panna. I prezzi sono nella media. Unica nota negativa: il servizio, che purtroppo tende a rallentare nel weekend.

Grandma Bistrot

  • Indirizzo: via dei Corneli 27/27, Roma
  • Chiusura: a pranzo dal lunedì al sabato
  • Spesa: entro i 30€
  • Tel: 377 2649540

I commenti degli utenti