Granja M. Viader, Barcellona

16 ottobre 2017

Nel quartiere Raval, letteralmente a pochi passi dalle Ramblas, questa caffetteria storica sta nascosta in una stradina dal 1870. A questo luogo si deve l’invenzione del Cacaolat, una squisita bevanda al latte e cioccolato. L’ambiente è rimasto quello di una volta, con luci soffuse, splendide piastrelle decorate e camerieri in divisa. caffetteria di una volta dove trovare i churros più buoni della città Il banco frigo, con una miriade di prodotti a base di latticini (granja, del resto, si traduce come fattoria), fa salivare anche solo alla vista: cheesecake, mousse di crema catalana e melindros (savoiardi locali), una ciotola enorme di panna montata. Il segreto – non troppo nascosto – di questo locale sono in realtà gli spettacolari churros, da ordinare con una tazza di cioccolata calda e scurissima, sormontata da un ciuffo generoso di panna. I churros sono poco dolci, caldi e croccanti, cosparsi di zucchero; la cioccolata è dolce-amara, bollente, mentre la panna è rassicurante e fresca: difficile trovare di meglio. Se proprio avete bisogno di cibi salati, servono anche un ottimo pa amb tomàquet, formaggi locali, salsicce e salumi iberici. Qualunque cosa scegliate, qui non rimarrete delusi.

Granja M. Viader

  • IMMAGINE
  • Chiara Patrizia De Francisci

I commenti degli utenti