Hana, Roma

17 maggio 2016

Una volta scese le poche scale che portano alla sala di questo ristorante, vi sembrerà di aver sbagliato posto: vi trovate in una trattoria? La risposta è no, ma per nessun motivo dovreste andarvene. cucina coreana autentica servita in un ambiente che ricorda una trattoriaLasciatevi coccolare dal proprietario, un uomo che ama davvero la sua cucina e che riesce a essere prodigo di ottimi consigli pur non parlando un italiano perfetto. Il menu è un po’ confusionario, ma leggendo con attenzione si può sempre trovare qualcosa di proprio gusto. Per iniziare la frittella coreana di verdure, da guarnire con qualche strategica goccia di salsa di soia, è croccante e saporita, e predispone lo stomaco al seguito. L’offerta di banchan, piccoli piattini che accompagnano il pasto, è ridotta ma ottima: cubetti di patate fredde e piccanti, kimchi fatto in casa, germogli di soia piccanti, melanzane marinate. La pancetta di maiale saltata con kimchi e verdure, servita con fette di tofu fresco, è ottima. Si difende bene anche il classico bibimbap, qui servito con un uovo fritto dal tuorlo ancora morbido, funghi saltati, germogli di soia, cipolle ed erbette, da guarnire con la salsa piccante servita a parte. Non fatevi mancare un assaggio del vino di riso, l’accompagnamento ideale per i piatti a base di kimchi.

Hana

  • Indirizzo: piazza Manfredo Fanti 15, Roma
  • Chiusura: martedì a pranzo
  • Spesa: entro i 30€
  • Tel: 06 4461094

Lascia il tuo commento

I commenti degli utenti