Lon Fon, Milano

14 novembre 2013

Qualcuno dice che la cucina dei ristoranti cinesi sia uguale dappertutto. Non è così: da Lon Fon, ad esempio, i ravioli vengono preparati la mattina per il servizio serale, davanti agli sguardi dei clienti intenti a gustare il pranzo. La cucina del ristorante è gestita ormai da molti anni da Rita Tsui, figlia dello chef della Pagoda, primo ristorante cinese aperto a Milano nel 1962. Da Lon Fon si propone oggi cucina cantonese, con le immancabili modifiche per venire incontro ai gusti italiani. I ravioli, disponibili in molte versioni, vengono preparati quotidianamente sotto gli occhi dei clienti I ravioli, disponibili in molte varietà dai gusti anche insoliti (serviti aperti ai quattro colori, con vitello ed erba cipollina, di sole verdure), vengono preparati quotidianamente su un piccolo tavolo in fondo alla sala e sono l’orgoglio della casa.  Non mancano altre specialità meritevoli di assaggio, come gli involtini primavera dalla frittura leggera, l’anatra alla pechinese, di cui viene servita sia la pelle laccata sia il ripieno da gustare arrotolato in foglie di cavolo e il galletto stufato con bambù e funghi. I piatti classici, fra cui gli immancabili riso alla cantonese e pollo con gli anacardi, ci sono tutti; la differenza, capace di far dichiarare a molti che Lon Fon sia il miglior cinese di Milano, sta tutta nella cura dedicata a ingredienti e preparazioni.

Lon Fon

  • Indirizzo: via Lazzaretto 10, Milano
  • Chiusura: sempre aperto
  • Spesa: entro i 30€
  • Chef: Rita Tsui
  • Tel: 02 29405153
  • IMMAGINE
  • Simone Ugolini Marco Giberti

I commenti degli utenti