Maido, Milano

22 maggio 2014

Nel cuore della Milano creativa, Maido sta appollaiato con grazia tra i numerosi locali e localini, talmente discreto che, a distrarsi un secondo, si rischia di perderlo. All’interno ci si dispone ovunque ci sia posto: al tavolo sociale al centro, in vetrina, sugli sgabelli. street food giapponese preparato espresso in un piccolo locale in zona tortona Nella cucina a vista si muovono lesti i cuochi, pronti a sfornare pietanze tipiche dello street food giapponese che (forse) mai prima d’ora avevano raggiunto la terra meneghina. Date un’occhiata al piccolo elenco di piatti, scegliete ciò che stuzzica curiosità e appetito, pagate il dovuto e attendete. Merita sicuramente un assaggio l’okonomiyaki, sorta di pancake dalla pastella leggera cotto sul teppan, ricco di croccanti foglie di cavolo fresco e scaglie di katsuobushi, da guarnire secondo il proprio gusto: date una chance alla variante con pancetta croccante. Una volta terminato l’okonomiyaki potreste continuare con gli onigiri alla piastra, un rice burger oppure concludere con il cremoso tiramisù al matcha. Se volete bere qualcosa di insolito ordinate un ramune, bevanda gassata dal sapore di gomma da masticare alla fragola. Il locale non dispone di molti posti e si riempie in fretta, soprattutto al weekend.

Maido

  • Indirizzo: via Savona 15, Milano
  • Chiusura: domenica
  • Spesa: entro i 30€
  • Tel: 02 39434027

I commenti degli utenti