Mamma Nanà, Roma

27 gennaio 2017

Esistono zone, a Roma, dove aprire un ristorante può rivelarsi un’arma a doppio taglio. Ponte Milvio è una di queste.il menu si basa su piatti quasi esclusivamente di pesce E non perchè sia poco popolare, anzi. Tanta, tantissima gente. Il che significa tante, tantissime insegne. In un contesto simile, vanno adottate le misure giuste: in primis, l’idea di base. Qual è il servizio che si vuole offrire? Cosa manca? Sebbene sembri paradossale, la risposta era semplice: un ristorante di Pesce. Mamma Nanà si pone l’obiettivo di colmare il vuoto di crudi, fritture, risotti e crostacei andando dritto al punto: esaltare, senza troppi fronzoli, una materia prima fresca ogni giorno. Si parte, ovviamente, con gli antipasti: dal Martini Salmon Dry dove al pesce marinato agli agrumi si aggiungono Martini, barbabietole e passatina di zucchine, alla Composizione di polpo alla brace. Si prosegue con piacere passando allo Spaghetto quadrato all’amatriciana di polipetti: rosso come un’amatriciana che si rispetti, con tanto di abbondante pecorino a insaporire il tutto (alla faccia di chi, quando si tratta di formaggio sul pesce, grida inorridito all’oltraggio). La frittura, nella sua apparente semplicità, è un piatto insidioso. Basta un niente e diventa troppo dura, troppo molle, troppo unta: Mamma Nanà passa indenne anche questa prova. Merita decisamente un assaggio anche il Filetto di spigola, melanzane, pesto di basilico e salsa di gambero. Plauso finale per il caffè, macinato in una piccolissima torrefazione attigua, e per il servizio gentile e sorridente.

Mamma Nanà

  • Indirizzo: via Flaminia 508, Roma
  • Chiusura: sempre aperto
  • Spesa: oltre i 50€
  • Tel:  392 8827615

I commenti degli utenti