Mastro Titta, Roma

22 gennaio 2014
Aggiornamento 01/10/2015: Mastro Titta ha chiuso.

A Giorgio Giorgione Chioffi la concorrenza ha fatto un baffo, perché Mastro Titta, porto sicuro per gli appassionati di birra della Capitale da ormai sedici anni, non teme confronti e soprattutto può poggiarsi su una solida base di fan, che approdano qui anche a tarda notte per bere una buona pinta e mangiare qualcosa.cucina aperta fino a tarda notte e una bella proposta di birre, sia in bottiglia che alla spina Il locale è un po’ buio e per leggere il menu probabilmente vi servirà la luce del telefono, ma fa tutto parte del suo fascino, un po’ come i bruin cafè di Amsterdam. Le birre alla spina cambiano di continuo e troverete di che soddisfare la vostra sete nel menu, ricco di birre belghe e tedesche. Anche se ormai è tardissimo e tutti i locali hanno le cucine serrate, Mastro Titta vi verrà in aiuto come un faro nella notte e, assieme al vostro boccale, vi servirà una cacio e pepe di tutto rispetto o una pizza sottilissima con tanti condimenti saporiti. Per gli insaziabili esiste anche il panino con tutto, un’esperienza da provare, specialmente dopo una lunga processione di birre. Due cose, per finire: il locale è dog friendly, ma ricordatevi che non si accettano bancomat o carte di credito.

Mastro Titta

  • Indirizzo: via del Porto Fluviale 5/d, Roma
  • Chiusura: sempre aperto
  • Spesa: entro i 30€
  • Tel: 339 8967490

I commenti degli utenti