Osteria de L’Ortolano, Firenze

5 novembre 2014

Una bottega ben fornita di vini bianchi, rossi e bollicine e tanti prodotti delle eccellenze alimentari italiane: è così che si presenta di primo impatto l’Osteria de l’Ortolano, salvo poi svelare anche la sala per chi volesse fermarsi a pranzo o a cena. piatti saldamente legati alla stagionalità con proposte che accontentano tutti Marta Mezzetti e Massimo Zetti rielaborano nei loro menu la tradizione, con piatti legati alla stagionalità e alla freschezza degli ingredienti, in continua rotazione. La proposta di serate a tema con cene e degustazioni incentrate su specialità e tradizioni regionali (come il caffè o l’aceto balsamico tradizionale di Modena) sono solo una pregiata aggiunta al variegato mondo dell’osteria. Si viene qui per gustare un Timballino di polenta oppure il Risotto verde con julienne di spinacini ed erborinato di Pienza; se si preferisce la carne, il Controfiletto di grigio del Casentino con mela verde è da non perdere. Quello che non manca mai nel menu, che varia molto spesso, è un piatto vegetariano oppure un piatto di pesce, per venire incontro a tutti i commensali. Non si può uscire dal locale senza aver mangiato un pezzo di torta Martarè: a base di cioccolato fondente è proposta in molte varianti tra cui la la vegan, quella al caffè, all’aceto balsamico e addirittura al tè.

Osteria De L'Ortolano

  • Indirizzo: via degli Alfani 91/r, Firenze
  • Chiusura: domenica
  • Spesa: entro i 30€
  • Chef: Marta Mezzetti e Massimo Zetti
  • Tel: 055 2396466

I commenti degli utenti