Pasticceria Matranga, Palermo

21 maggio 2014

Giovanni Matranga è uno che ne ha vissute davvero tante: sente fin da ragazzo la passione verso il gioco alchemico della pasticceria che segue con non poche critiche da parte dei genitori, rinomati chef palermitani. Controcorrente dà così il via a una vita di studio e lavoro tra zuccheri, farine e uova. La maestria dell'arte pasticcera ben si abbina con la cortesia del personale Con i gesti ponderati di chi ne conosce i segreti, racconta del suo panettone artigianale realizzato con un ceppo lievitativo di oltre 150 anni, consegnatogli dal Cavaliere Evangelisti di Terni alla fine di un periodo di studio. Difficile dire quali siano le specialità di una pasticceria che dal 1964 non ha mai conosciuto momenti bui, grazie anche alla cortesia del personale e alla deliziosa presenza di Raffaella, moglie di Giovanni, venuta da Napoli per amore. Si può cominciare facendo colazione con un ottimo cappuccino spolverizzato di cacao amaro e accompagnarlo con una lunetta di pasta sfoglia alle pere e noci. A pranzo, come tradizione vuole, arancina e gelato, davvero ineguagliabili. A cena per finire portate ai vostri ospiti la crostata con il gelo di melone e, se non fosse ancora stagione di gelo, optate per il semifreddo di mandorle. In entrambi i casi farete un figurone.

Pasticceria Matranga

  • Indirizzo: Via Cesareo Giovanni Alfredo 38, Palermo
  • Chiusura: sempre aperto
  • Spesa: entro i 30€
  • Tel: 091 306869

I commenti degli utenti