Povero Pesce, Roma

14 febbraio 2017

Un locale semplice e minimal, con arredi da bistrot, appollaiato sul lungomare Toscanelli, a due passi dal mare di Ostia. Come facilmente intuibile dal nome, qui si serve pesce, il protagonista del menu è il pesce povero, dall'antipasto ai secondi in particolare quello definito povero che è giustamente protagonista della maggior parte dei piatti in carta. Il menu, a km 0, propone pietanze classiche, con qualche leggero guizzo creativo. Si può iniziare con un ottimo tortino di alici al forno con una base di pappa al pomodoro oppure con un crostino al nero di seppia e pescato del giorno marinato. Tra i primi si distinguono i classici spaghetti alle vongole, saporiti e abbondanti, gli spaghetti con sarde e finocchietto e i rigatoni con sugo di lumache di mare. Per proseguire, la frittura mista con alicette, moscardini e calamari è ben fatta, così come la cacciatora di pesce povero. Si termina in dolcezza con la torta di pane e frutta secca o un discreto tiramisù. La cantina prevede quasi soltanto etichette del Lazio. Prezzi contenuti e servizio premuroso.

Povero Pesce

  • Indirizzo: lungomare Paolo Toscanelli 120, Roma

I commenti degli utenti