Ristorante il Pagliaccio, Roma

14 febbraio 2014

Al centro storico di Roma, a due passi da Campo de’ Fiori, il ristorante di Anthony Genovese ha vinto una delle sfide più difficili: portare l’alta cucina tra i vicoli della Capitale. Al centro di Roma, il Pagliaccio di Anthony Genovese si è faticosamente conquistato un ruolo di punta della ristorazione romanaIn via dei Banchi Vecchi, proprio di fronte alla storica enoteca il Goccetto, il Pagliaccio propone piatti ricercati, realizzati con straordinarie materie prime, e lo fa da oltre 10 anni, con due stelle della guida Michelin. In sala, Matteo Zappile e Gennaro Buono dirigono con grazia la brigata: il servizio è sempre perfetto, elegante, formale mai affettato. I dolci sono realizzati da Marion Lichtle, alsaziana d’origini e decisamente internazionale come istinto e ispirazione. E poi lui, il cuoco di origini italo-francesi che ha conquistato i difficili palati dei romani, un po’ viziati da una tradizione culinaria forte e poco abituati al concetto di ristorante di ricerca, sicuramente oggi più di dodici anni fa. Anthony Genovese applica tecniche classiche francesi a una cucina moderna e intelligente, elegante, incredibilmente equilibrata. L’uso di spezie orientali ha caratterizzato per molto tempo la sua cucina, oggi alla ricerca di nuovi orizzonti e nuove evoluzioni. Al Pagliaccio si può scegliere tra due menu degustazione da 130 € o 150 € e un menu per il pranzo da 75 €, vini esclusi.

Ristorante il Pagliaccio

  • Indirizzo: via dei Banchi Vecchi 129a, Roma
  • Chiusura: Domenica e Lunedì, martedì a pranzo
  • Spesa: oltre i 50€
  • Chef: Anthony Genovese
  • Tel: 06 68 80 95 95

I commenti degli utenti