Ryukishin, Milano

30 gennaio 2017

Scegliete la vostra seduta ideale: al bancone, a osservare i movimenti dei cuochi; a uno dei lunghi tavoli comuni, per socializzare; a un tavolo classico, se la serata lo richiede. specialità della cucina giapponese calda, dal ramen al curry di maiale Una volta accomodati, date un’occhiata al menu. Tante voci vi suoneranno familiari (gyoza, ottimi; edamame da sgranocchiare prima della cena), mentre altre specialità potranno spingervi a provare qualcosa di nuovo. Come (quasi) in ogni ristorante giapponese in città, Ryukishin propone la sua versione del ramen: qui si serve paitan ramen a base di brodo di pollo. I noodles rimangono piacevolmente elastici al morso, i toppings sono freschi e saporiti (chashu di maiale, cipollotti, barbabietola e bambù) e il brodo, dal colore lattiginoso, è denso e ricco. In menu compare anche un altro classico della cucina giapponese calda, ossia il curry di maiale con riso, servito in porzioni generose. Buono anche il karaage (pollo fritto), il nanban (cotoletta accompagnata da una salsa tartara piccante) e i mochi per dessert. Servizio gentile e premuroso, prezzi contenuti.

Ryukishin

I commenti degli utenti