Savuré, Torino

9 marzo 2014

I pastifici a Torino sono una vera istituzione, luoghi culto per gli irriducibili ultras di agnolotti e affini, e resistono all’invasione di hamburgherie e sushi bar. La pasta fresca è del resto una delle travi portanti dell’identità gastronomica italiana e per molti quella ripiena racchiude il sapore dell’infanzia di proustiana memoria. un menu che propone il giro d'italia attraverso le paste fresche, con quindici sughi da abbinare Ultimo arrivato in ordine di tempo (ha aperto a Natale) è il Savuré, centralissimo pastificio con cucina, dal concept ricercato e minimale. Il menu è un vorticoso giro d’Italia tra pici toscani, busiate siciliane, chitarre abruzzesi e malloreddus sardi, per un totale di sedici di tipi di pasta. Il laboratorio a vista su via Garibaldi è un amabile quid e il mood generale ne guadagna: si può mangiare nel locale, comprare pasta e condimenti per portarseli a casa, oppure ordinare un piatto da asporto e gustarselo in modalità street food. Sei le proposte fisse in menu, tre ruotano secondo le materie prime e la creatività del Mastro Pastaio: da provare le Raviole Savuré, il raviolo principe della tavola piemontese con ripieno di tre arrosti (manzo, coniglio e maiale). Non mancano gnocchi, maccheroni, bucatini e tagliatelle da condire con uno dei quindici sughi, a scelta tra vegetariani, di carne e pesce. Quasi tutte le paste sono realizzate col macinato Savuré, mix di farina di grano tenero piemontese e farina e semola di grano duro pugliese.

Savuré

  • Indirizzo: via Garibaldi 38, Torino
  • Chiusura: sempre aperto
  • Spesa: entro i 30€
  • Tel: 011 19665300

I commenti degli utenti