Shiro Poporoya, Milano

23 giugno 2014

Chi è Shiro? È la faccina che, con espressioni diverse, si affaccia dalle insegne e dai biglietti da visita del locale. È lo chef di questo ristorante, ma anche di Poporoya, il più antico sushi bar di Milano. I due locali si trovano l’uno di fronte all’altro, dai lati opposti di via Eustachi: nonostante entrambi propongano autentica cucina giapponese, le differenze non mancano.Una cucina nipponica realizzata con materie prime di qualità e una mestria fuori dal comune Da Shiro infatti il sushi è presente, ma non protagonista: il chirashi, i maki e i nigiri non mancano e sono realizzati con un’ampia varietà di pesce di qualità (ci sono persino le capesante), ma si alternano con preparazioni più elaborate. Qualche esempio? Il manzo in salsa teriyaki, le polpette di polpo, gli spaghetti udon e i gyoza al vapore di gamberi e verdure. Il personale di sala, con l’eccezione di un attento maître sempre pronto a dare consigli, è tutto giapponese: le poche incomprensioni su ingredienti e preparazioni fanno parte dell’atmosfera esotica e sono largamente compensate dal gusto dei piatti e del sushi preparato al momento. Non bisogna farsi scappare lo shabu shabu, una zuppa di verdure e carne cotta al tavolo dagli stessi commensali: va ordinato in anticipo, quindi ricordatevene al momento della prenotazione. I dolci sono realizzati con altrettanta bravura: impossibile non citare e assaggiare la panna cotta al tè verde.

Shiro Poporoya

  • Indirizzo: Via Bartolomeo Eustachi 20, Milano
  • Chiusura: Sempre aperto
  • Spesa: entro i 50€
  • Tel: 02 29512635

I commenti degli utenti