Sumire, Milano

2 settembre 2014

Il ristorante giapponese di tradizione che avete sempre sognato: Sumire racconta la cucina di Osaka in tutte le sue declinazioni. Non costretti a dover ordinare il solito piatto di sushi misto, ci si lascia coccolare dalle mani esperte dello chef Takayuki Mizuno, esplorando il mondo dei Kushi Yaki, degustando spiedini di loto, asparagi, gamberi e tanto altro ancora.Sumire, celebre per la sua tempura mista sempre croccante e asciutta, propone anche la tonkatsu, la tipica cotoletta di maiale alla giapponese D’obbligo occupare un posto al bancone (per osservare i meticolosi cuochi tagliare finemente il pesce crudo) e scegliere il menu del giorno, perché c’è sempre qualche tempura che vale la pena assaggiare: ottima quella di fico o di papaya che cattura l’attenzione dei gourmand e celebra l’estate. È come essersi intrufolati in un ristorante di Osaka dove si continuano a ordinare piatti; tra i più amati la soba fredda in brodo con verdure. Non manca una vasta selezione di uramaki, da segnalare quello al salmone e papaia. Ricordate di assaggiare, prima della fine della serata, l’ottima Tartare di calamaro crudo marinata alla Sumire con rosso d’uovo, una vera delizia per il palato. Il design degli interni è semplice ma curato, l’atmosfera è rilassata e accogliente. Il ristorante è aperto fino a tardi, ma se ci si vuole assicurare un posto per la serata, bisogna prenotare in anticipo. Immancabile il corale saluto di benvenuto e commiato della cucina.

Sumire

  • Indirizzo: Via Varese 1, Milano
  • Chiusura: Domenica
  • Spesa: entro i 50€
  • Chef: Takayuki Mizuno
  • Tel: 02 9147 1595

I commenti degli utenti