Taverna Trilussa, Roma

10 maggio 2014

In questo ristorante trasteverino ci vengono proprio tutti: dal turista informato al romano abitudinario, dall’allegra famigliola al vip in dolce compagnia. Non esiste un target preciso, la Taverna Trilussa è una locale per tutti. L’ambiente è rustico e curato, dominano il legno scuro e il ferro battuto. cucina tipica romana arricchita da alcune ricette di famiglia Di grande impatto i formaggi, provenienti da tutta Italia, e i prosciutti, appesi alle travi: impossibile non notarli appena varcata la soglia d’ingresso. L’ampio patio esterno è accogliente e riservato e offre un ancor più piacevole cornice alle cene nella bella stagione. Il menu offre numerose proposte, così come la carta dei vini abbastanza fornita da accontentare i curiosi e gli habituè, senza disorientare i neofiti. La cucina è la tipica romana, arricchita da alcune personali ricette di famiglia. Buona la qualità delle materie prime, selezionate con passione da Maurizio, Massimo e Marina Pirola, i tre fratelli proprietari e gestori. Fra le tante proposte i primi piatti meritano una menzione particolare e sono serviti direttamente nelle padelle d’acciaio in cui sono cucinati e mantecati con maestria dal personale di sala. La gricia è impeccabile, l’amatriciana ha ottenuto per ben tre anni l’Attestato di Benemerenza del sindaco di Amatrice. La Taverna Trilussa offre un impeccabile compromesso fra tipicità e professionalità.

Taverna Trilussa

  • Indirizzo: Via Del Politeama 23, Roma
  • Chiusura: domenica
  • Spesa: entro i 50€
  • Tel: 06 5818918

I commenti degli utenti