The Botanical Club, Milano

28 maggio 2018

Con tre sedi in città (Tortona, Pastrengo, Salutati), questo piccolo impero del bere bene e prima micro-distilleria italiana sta entrando sempre più nel cuore dei milanesi. Il merito, oltre ai cocktail e all’attenzione estrema per i drink con base gin, va anche alla proposta legata al cibo. micro-distilleria italiana con un bistrot dal menu moderno Provate innanzitutto uno dei cocktail, specialmente quelli la cui spina dorsale è il gin prodotto in via Pastrengo, lo Spleen et Idéal (se vi ricorda Baudelaire, avete fatto centro). Super estivo e dalle accattivanti sfumature rosa è il Floradora, che al gin unisce sciroppo di lamponi, succo di lime e ginger beer. Il menu del bistrot è brillante, senza affettazioni non necessarie e non richiama un atteggiamento poser pur proponendo piatti moderni. Dalla sezione Raw Bar si possono scegliere ceviche (ottimo quello con ricciola, gamberoni, leche de tigre con rocoto, sedano bianco, choclo e mango), temaki di salmone, futomaki e monomaki. Tra le Bowl, il poke di tonno con un singolo e carnoso gamberone scottato, coriandolo fresco, avocado, jalapeno a fettine, edamame, ceci soffiati, semi di sesamo e salsa teriyaki è veramente squisito. Dalla parte Cucina si possono scegliere chicche come i gyoza di calamari e verdure con salsa piccante del Sichuan e un saporito e croccante Polpo alla plancha con peperoni Shishito in tempura, aioli e chimichurri. Interessante e invitante anche la sezione Vegan. Si conclude con dessert che richiamano la stagione, come la cheesecake al passion fruit con mango, lime e biscotto all’avena. Servizio gentile e ambiente dal gusto urban tropical ma con giudizio.

The Botanical Club

  • Indirizzo: Via Tortona 33, Milano
  • Chiusura: sabato a pranzo e domenica
  • Spesa: entro i 50€
  • Tel: 02 4232890

I commenti degli utenti