Tram Tram, Roma

31 ottobre 2013

Il tram dell’insegna passa proprio qui davanti, ma fa tutto parte del fascino di questa intima e rassicurante osteria e bottiglieria, appollaiata su questi binari da almeno un ventennio. La proposta in carta si fonda sulla cucina romanesca, ma è possibile scovare di tanto in tanto qualche proposta dal sapore pugliese o siciliano. L'anima romanesca del locale si spartisce la scena con quella pugliese e sicilianaConvivono sul menu le orecchiette con broccoli e vongole, la minestra broccoli e arzilla, oppure la coratella coi carciofi gomito a gomito con il purè di fave e cicoria, la parmigiana vs il tortino di alici, fino alla sfida tra titani tra una saporita coda alla vaccinara e un baccalà alla mediterranea. In menu anche un’ottima tiella di riso patate e cozze, le ormai celebri alici “frittodorate” e rigatoni con la pajata. I dolci, al cucchiaio e casalinghi, sono di buona fattura e invogliano a terminare il pasto in dolcezza: torta cacao e pere, crema allo zabaione e sfoglia, tiramisù e gelato al pistacchio. Carta dei vini valida e interessante, con una bella serie di proposte al bicchiere.

Tram Tram

  • Indirizzo: via dei Reti 44, Roma
  • Chiusura: lunedì
  • Spesa: entro i 30€
  • Chef: Rosanna Borrelli
  • tel: 06 490416

I commenti degli utenti